Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Allarme nei bimbi, l'obesita' anticipa puberta' e accorcia statura


Rispetto a venti anni fa sono due volte piu grassi. E per colpa dei chili di troppo sperimentano le tempeste ormonali della puberta quasi 10 mesi prima e rischiano di perdere almeno due centrimetri da

Rispetto a venti anni fa sono due volte piu grassi. E per colpa dei chili di troppo sperimentano le tempeste ormonali della puberta quasi 10 mesi prima e rischiano di perdere almeno due centrimetri daltezza rispetto ai loro coetanei degli anni 80. Ecco la fotografia dei bambini italiani del Terzo millennio, letteralmente rovinati dal sovrappeso e dallobesita. Un problema che riguarda in media il 30% dei piccoli della penisola, con punte del 35-40% in alcune zone del Centro-Sud. A lanciare il nuovo allarme puberta anticipata e statura ridotta e il professor Gianni Bona, presidente della Societa italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica (Siedp), oggi a Milano per discutere i dati presentati a Bologna al IV Convegno nazionale dei Gruppi di studio Siedp. Sotto accusa, ancora una volta, gli stili di vita. I bambini italiani sono ormai diventati dei piccoli impiegati, ha spiegato lesperto, direttore della Clinica pediatrica alluniversita di Novara. Veri colletti bianchi in miniatura, che vanno a scuola in macchina, rimangono seduti otto ore come se fossero in ufficio, saltano la prima colazione, mangiano in fretta e fuori pasto. E a compiti finiti si chiudono in casa, magari davanti al computer, alla tv o alla play-station. Hanno smesso di giocare allaria aperta e di andare in bici. Al massimo fanno mezzora di sport due o tre volte alla settimana e i genitori non hanno il tempo di farli muovere piu spesso. Con risultati sconcertanti, tra cui casi di diabete di tipo 2, chiamato adulto perche tradizionamente insorge in eta avanzata, diagnosticati gia a 15, 16 o 17 anni.
Non e allarmismo, ha assicurato Bona, ma semplice aritmetica: Negli ultimi ventanni tra i nostri bambini lesordio della puberta e passato in media dai 10,5 ai 9,7 anni. Poco meno di un anno. Il dato e clamoroso e arriva da uno studio unico nel suo genere, almeno nel nostro Paese dove e sempre piu difficile indagare sugli aspetti sessuali dei piccoli in eta scolare. Nella ricerca, pubblicata sul Journal of Endocrinological Investigation, i medici della Clinica pediatrica di Novara hanno esaminato oltre duemila alunni delle elementari (6-11 anni) residenti nel Piemonte nord-orientale. Abbiamo cosi dimostrato che nellultimo ventennio i casi di obesita sono raddoppiati, dal 14 al 28%, e che parallelamente leta media dello sviluppo puberale e anticipata di quasi 10 mesi proprio tra gli scolari con problemi di sovrappeso o di effettiva obesita. Le conseguenze sono intuibili, ma da verificare nei prossimi anni. Un primo indizio viene dagli Stati Uniti, dove lepidemia di obesita in eta pediatrica e un fenomeno che dura gia da molto tempo. Da alcuni studi recenti - ha riferito Bona - e emerso che la statura media delle reclute americane e di circa due centimetri inferiore rispetto a quella delle reclute europee di pari eta. Ed e prevedibile che lo stesso accadra anche in Italia. Infatti e scientifico: la puberta e il periodo in cui si cresce di piu; dopo lo sviluppo, la statura si stabilizza e quando la puberta e anticipata ce meno tempo per guadagnare altezza. Non solo. Sempre osservando i numeri dOltreoceano vediamo che il 70-80% dei bimbi obesi diventano adulti sovrappeso o obesi. Lobesita e un rischio ancora piu grave tra i bimbi immigrati, che spesso imparano le cattive abitudini alimentari dai coetanei italiani, ed e soprattutto un problema medico. Nelleta dellaccrescimento - ha infatti ricordato Bona - lsi associa a vari disturbi respiratori (per esempio apnee notturne), ortopedici (piede piatto e ginocchio valgo) e metabolici: in primis il diabete adulto, che se insorge da giovani e piu grave perche condanna il paziente a dover assumere non solo farmaci ipoglicemizzanti ma, prima o poi, anche insulina. E poi ce il fattore psicologico, con una scarsa accettazione del proprio aspetto fisico, specie considerati i modelli imposti dai media. Le soluzioni? Ecco le quattro regole doro da seguire: 1. Piu attivita fisica e meno sedentarieta, con un cambiamento di abitudini che deve assolutamente coinvolgere lintera famiglia 2. Dieta piu sana. No agli spuntini fuori pasto e alle merendine: Una disgrazia, specie se si pensa ai distributori nelle scuole. Si una prima colazione piu nutriente (oggi i bimbi tendono a non farla, soprattutto gli obesi), a piu frutta e a piu verdura. E attenzione a non esagerare con le bevande troppo zuccherate 3. Meno tv, pc e videogiochi e piu movimento allaria aperta 4. Mai farmaci anoressizzanti.

Fonte: Ansa (25/11/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: obesita, sovrappeso, grasso, puberta, Obesinforma
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Societą Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy