Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Inquinamento spaventa piu' di ogm


Si pensa a opuscolo per farle conosce a cittadini le biotecnologie

L'inquinamento, sia quello prodotto dal traffico sia quello elettromagnetico, spaventa gli italiani molto piu' degli organismi geneticamente modificati (ogm). E' quanto emerge dai dati resi noti oggi a Roma in occasione della presentazione della rassegna di biotecnologie Bionova, in programma a Padova dal 20 al 22 aprile.
Dall'indagine, condotta del centro ricerche Observa in collaborazione con il Comitato Nazionale per le Biotecnologie e la Biosicurezza della Presidenza del Consiglio, risulta che i cibi geneticamente modificati sono considerati pericolosi dal 14% degli intervistati, mentre il pericolo numero uno e' l'inquinamento prodotto dal traffico, che spaventa ben il 48%. Spaventa anche l'elettrosmog, considerato pericoloso dal 27%.
A far percepire come pericolosi gli ogm e', secondo l'indagine, l'elevata percezione del rischio legata alla modificazione genetica di piante e animali. Tra coloro che considerano pericolosi gli ogm, per esempio, il 66% considera rischioso rendere frutta e verdura piu' resistenti agli attacchi dei parassiti modificandone i geni.
Il 63% considera rischioso introdurre geni umani negli animali per produrre organi da trapiantare. Ricorrere alla clonazione per permettere a donne sterili di avere figlio e' un rischio per il 74%, mentre meno della meta' degli intervistati (42%) considera rischioso utilizzare cellule di embrioni umani umani nel tentativo di curare malattie come Alzheimer e Parkinson.

SI PENSA A OPUSCOLO PER FARLE CONOSCERE A CITTADINI

Dopo l'opuscolo governativo sui farmaci, potrebbe essere la volta dell'opuscolo sulle biotecnologie. La proposta e' stata lanciata oggi a Roma, nell'incontro organizzato a palazzo Chigi per la presentazione della rassegna di biotecnologie Bionova (Padova, 20-22 aprile). L'opuscolo ''e' una proposta sulla quale converra' riflettere'', ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta.
Tutto e' nato dalla crescente richiesta di informazioni da parte dei cittadini, emersa dall'indagine sulle biotecnologie e l'opinione pubblica condotta da Observa e Comitato Nazionale per le Biotecnologie e la Biosicurezza e presentata nell'incontro di oggi. Nonostante le conoscenze in materia siano aumentate negli ultimi anni, c'e' ancora molto da fare. Basti pensare che 28 italiani su 100 sono convinti che solo i pomodori geneticamente modificati contengono geni mentre gli altri ne sono privi; 23 su 100 credono che i geni di una persona possono modificarsi mangiando frutta geneticamente modificata; 36 su 100 ritengono che la clonazione da cellule umane possa produrre individui identici sia nel fisico che nel carattere.
Tuttavia dallo stesso studio emerge che gli italiani sono consapevoli di essere poco informati. Il 70,1%, per esempio, ritiene che gli organi di informazione dovrebbero parlare di piu' di biotecnologie, e oltre il 50% vorrebbe essere informato da una fonte diversa da tv e quotidiani: il 35% vorrebbe ricevere un opuscolo a casa e il 20% vorrebbe essere informato da ricercatori ed esperti.

Fonte: Ansa (15/03/2005)
Pubblicato in Percezione e problemi biotech
Tag: biotecnologie, ogm
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy