Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Ian Wilmut propone staminali embrionali per i malati terminali

Blastocista


Offriamo la terapia con le cellule staminali embrionali ai pazienti terminali. E' questa la proposta lanciata, dalle colonne del quotidiano "The Scotsman", dallo scienziato scozzese Ian

Offriamo la terapia con le cellule staminali embrionali ai pazienti terminali. E' questa la proposta lanciata, dalle colonne del quotidiano "The Scotsman", dallo scienziato scozzese Ian Wilmut, noto come il "papa'" della pecora "Dolly". "Anche se questo tipo di terapia non e' ancora stato sperimentato completamente potrebbe aiutare a salvare delle vite umane o, al peggio spingere in avanti la ricerca scientifica", ha spiegato l'illustre scienziato. La proposta di Wilmut arriva dopo che lo scandalo che ha coinvolto in Corea del Sud il suo collega Hwang Woo Suk ha profondamente turbato le aspettative di molti pazienti e ricercatori che si aspettavano un beneficio diretto dallo sviluppo della cosiddetta terapia rigenerativa.
Wilmut ha aggiunto inoltre di conoscere gia' alcuni pazienti che si presterebbero volentieri ai trials necessari per sperimentare questi nuovi tipi di trattamenti. "Se aspettiamo ancora che tutti gli elementi siano sperimentati e testati -ha detto ancora- potremmo ritardare molto la messa a punto di trattamenti efficaci".
Lo scorso mese di febbraio, lo scienziato scozzese aveva ottenuto il via libera dalla Human Fertilisation and Embryology Authority -l'ente britannico che controlla le attivita' di ricerca che coinvolgono embrioni umani- alla clonazione di embrioni umani dai quali avrebbe potuto ottenere delle cellule staminali su misura del paziente.
La licenza era stata concessa per studiare la malattia del moto-neurone (MND), una patologia che provoca la morte dei neuroni che controllano i movimenti nel cervello e nel midollo spinale.
L'obiettivo e' quello di trovare farmaci in grado di arrestare la progressione della patologia che, in media, porta alla morte in soli 14 mesi dalla diagnosi. E proprio per la messa a punto di nuove terapie che coinvolgono pazienti affetti da questo tipo di malattia, che Wilmut ha chiesto di poter iniziare la sperimentazione sull'uomo della terapia con le staminali embrionali. Inoltre Wilmut dall'inizio di questo mese e' diventato il primo direttore del nuovo Centro per la Medicina Rigenerativa dell'Universita' di Edimburgo. Proprio a questo nuovo centro si sarebbero rivolte le persone malate disponibili a essere usate come cavie negli esperimenti. "Ho avuto contatti con molte persone che soffrono a causa di malattie neuro-degernerative che hanno davanti a se' una situazione davvero pesante fatta da un lento, ma inesorabile declino e da una morte prematura", ha aggiunto Wilmut. "Provate ad immaginare -ha chiesto ai lettori lo scienziato scozzese- di soffrire di una malattia che vi immobilizza dalla testa in giu' e che voi sentite dalla radio o dagli altri media, e da Internet che esiste una terapia che potenzialmente, grazie alle facolta' delle cellule staminali, puo' darvi qualche beneficio. Queste notizie susciterebbero in voi molto entusiasmo". E questo, secondo lo scienziato andrebbe anche al di la' dei potenziali rischi derivanti dall'uso di protocolli terapeutici non del tutto definiti e consolidati. "I benefici -ha spiegato- per questo tipo di malati, sarebbero comunque superiori ai rischi. Se aspettiamo di avere tutti i test e i protocolli in regola, molti pazienti saranno andati".
Il Governo britannico ha assegnato un finanziamento di 50 milioni di sterline al nuovo centro di Edimburgo guidato da Wilmut con l'incarico di mettere in piedi una struttura che sia il centro di riferimento di tutta la Gran Bretagna per la ricerca sulle cellule staminali embrionali umane.

Fonte: Aduc (11/01/2006)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Wilmut, staminali embrionali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy