Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Il settore biotech in Italia è ancora poco avanzato

Ricercatore in laboratorio


Nonostante alcuni ottimi esempi, mancano i finanziamenti, le iniziative nazionali e sinergie tra ricerca e produzione

Il 14 maggio a Padova si terrà un convegno dal titolo "Life science - Strategie di sviluppo: un confronto Italia Francia", organizzato da Fiorenza Belussi, Docente di economia e gestione delle reti d'impresa all'Università di Padova. Uno dei problemi affrontati durante il convegno sarà la situazione italiana riguardo la ricerca nel campo delle biotecnologie.
In Italia si fa ancora poca ricerca sul biotech nonostante sia il settore da cui arrivano le innovazioni più importanti per la messa a punto di nuove terapie.
Secondo Fiorenza Belussi, questa situazione di svantaggio è causata in primis dagli scarsi investimenti: solo l'1,2% del Pil è destinato alla ricerca, contro il 2-3% di altri Paesi europei e il 2,8% degli Stati Uniti. Inoltre, al contrario della Francia, non si sono create sinergie fra ricerca e produzione, per la creazione di nuovi brevetti.
In Italia oggi si contano circa 200 imprese che operano nel settore biotech e sono circa la metà di quelle presenti in altri paesi come Germania o Francia, ma la crescita si è avuta soprattutto negli ultimi due anni: due anni fa ce n'erano solo 90.
Questo fa capire che l'Italia si sta dando fare per mettersi al passo.
Per cambiare la situazione, sarebbe necessario costituire un Ente di collegamento che riunisca la ricerca nazionale, i finanziamenti universitari e nazionali, parchi scientifici e si occupi del coordinamento della ricerca.
In un settore come questo, inoltre, è necessario che esista un ruolo forte della domanda pubblica in quanto l'innovazione eventualmente prodotta viene utilizzata dalla sanità ed è proprio quest'ultima che deve evidenziare quali sono le domande di innovazione. Tuttavia in Italia, la sanità è intesa come centro di spesa che eroga i servizi ma non si occupa del settore ricerca. Sono quindi molti i fattori che determinano questa situazione di svantaggio e fra questi la mancanza di vigilanza delle istituzioni pubbliche.
Nonostante questi lati negativi, non mancano alcuni esempi positivi.
Ad esempio la regione Lombardia ha sponsorizzato alcune iniziative con bandi in cui si finanziava il capitale di rischio di imprese biotecnologiche innovative e questo sta muovendo il settore. Il Biopolo di Milano, è un esempio di sinergie fra ricerca e imprese.
Il Parco del Canavese, in Piemonte, è un altro ottimo esempio: è stato finanziato da privati e tra i servizi che offre ci sono anche start-up aziendali e funge da interfaccia tra ricerca e imprese. L'Emilia Romagna ha investito sulle scienze della vita: ha inserito 350 ricercatori nel laboratori delle piccole imprese emiliani e in questo modo si è dato luogo a molti progetti innovativi. Un anno dopo gli stessi studiosi hanno presentato i loro progetti nel campo delle nanotecnologie, delle biotecnologie, ecc.
La speranza è che la situazione italiana migliori rapidamente anche per non vedere i nostri migliori scienziati trasferirsi all'estero.

Redazione MolecularLab.it (11/05/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: biopolo, biotecnologie, ricerca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy