Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Premi EURYI del calibro del Premio Nobel a 20 giovani ricercatori

Piastre


Conferiti a Helsiki i premi EURYI a 20 giovani ricercatori provenienti da 8 Paesi per lavori su varie discipline

Il 27 settembre a Helsinki saranno conferiti a venti giovani ricercatori premi del valore di 1,2 Mio EUR. Questi giovani saranno gli ultimi a beneficiare dei premi EURYI (European Young Investigators Awards), poiché, dopo quattro anni, il programma verrà sostituito.

Il premio, sostenuto dal Sesto programma quadro (6°PQ) della Commissione europea, ha avuto come scopo quello di attrarre giovani scienziati di rilievo di tutto il mondo per creare proprie équipe di ricerca presso i centri di ricerca europei.

L'elenco dei vincitori di quest'anno comprende ricercatori provenienti da otto paesi: Repubblica ceca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Svezia, Svizzera e Turchia. I loro lavori di ricerca spaziano dalle nuove tecniche di manipolazione dell'antimateria («Precise laser and microwave spectroscopy of antimatter atoms - new techniques to manipulate antimatter», dott.
Masaki Hori, Germania) alla genomica funzionale del cane domestico («Disease gene mapping and functional genomics in the domestic dog», dott. Kerstin Lindblad-Toh, Svezia).

I 20 candidati sono stati selezionati sulla base sia delle loro potenzialità future sia della loro eccellenza accademica e nel campo della ricerca. Le candidature sono state circa 500 e sono state prima valutate a livello nazionale. Un comitato scientifico di alto livello ha infine selezionato i vincitori del premio a livello internazionale che quest'anno sono i più giovani, con una media di 33,1 anni di età e comprendono anche la più alta percentuale di donne: fra i vincitori figurano sei donne.

«È stato formidabile assistere all'evoluzione del programma EURYI e vederlo diventare un premio influente di riconoscimento del lavoro dei giovani ricercatori, grazie al quale è stato possibile fornire loro finanziamenti al pari del Premio Nobel», ha dichiarato John Marks, direttore generale della Fondazione europea della scienza (FES). «Perciò, in un certo senso, è difficile accettare il fatto che questi saranno gli ultimi premi EURYI, almeno nella loro forma attuale.»

Negli ultimi quattro anni il premio è stato organizzato dall'EuroHORCs (European Heads of Research Councils) e dalla FES. Ora sarà sostituito dal nuovo programma «Starting Independent Researcher Grant» che sarà condotto sotto la supervisione del Consiglio europeo della ricerca (CER) e sarà finanziato nell'ambito del 7°PQ.



Fonte: Cordis (01/10/2007)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: EURYI, premio, 6PQ, ricerca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy