Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Produzione di petrolio da microrganismi ogm

Microrganismi


Gli idrocarburi prodotti mediante sintesi biologica potrebbero presto soppiantare i biocarburanti come l'etanolo

Alcuni scienziati americani hanno creato dei microrganismi geneticamente modificati che producono petrolio. Il risultato è stato ottenuto dai ricercatori di LS9, un'azienda start-up californiana, fondata da ricercatori di Harvard, Stanford e del Massachusetts Institute of Technology (MIT).
Presto gli idrocarburi potranno essere sintetizzati biologicamente. La rivista 'Technology Review', durante la conferenza sulle tecnologie emergenti svoltasi al MIT ha consegnato il premio 'Innovatore dell'anno' per il 2007 proprio a David Berry, uno studioso di 29 anni, laureato in medicina ad Harvard e biologo con formazione al MIT, che possiede gran parte dei brevetti su cui si basa la tecnologia di LS9.
David Berry ha spiegato: 'Ha benefici in termini di sicurezza e in termini di sostenibilità globale. E questo, insieme ad un vantaggio economico, lo rende una tecnologia molto convincente'. La ricerca è molto importante, e potrebbe avere risvolti pratici anche presto. Infatti, il dipartimento di Washington per l'energia ha stabilito che, entro il 2030, il 30% della benzina consumata negli Stati Uniti dovrà essere sostituito con carburanti derivati da fonti biologiche rinnovabili.

Proprio la certezza di un enorme mercato, spiega il motivo per cui quasi tutte le aziende biotech stiano investendo molto nella ricerca di carburanti biologici, i cosiddetti 'biofuels'. Attualmente il carburante biologico più popolare è l'etanolo ma se la tecnologia di Berry arriverà presto sul mercato, questo potrebbe perdere il primato. L'etanolo, infatti, è derivato perlopiù dal mais e possiede solo due terzi del potenziale energetico del petrolio e sono necessari notevoli risorse per la sua produzione. Per contro il petrolio derivato da microrganismi, richiederebbe degli investimenti minimi in infrastrutture, visto che può essere trasportato sui canali esistenti. Ci sono però alcuni punti che devono essere risolti.
L'idea iniziale di Berry è quella di prelevare dei frammenti di DNA, responsabili del ciclo di conversione del glucosio in molecole che immagazzinano energia, da diversi organismi, per poi combinare questo materiale genetico e inserirlo in un altro micorganismo per fornirgli le istruzioni per produrre idrocarburi.
In seguito, i ricercatori della LS9 hanno modificati altri geni dei microbi in modo da bloccarne alcune funzioni metaboliche, obbligandoli a concentrarsi sulla produzione di petrolio. I ricercatori hanno scoperto il modo per aumentare la produzione di petrolio, aumentando la codifica di determinate molecole attraverso la modificazione di alcune sequenze di DNA, tuttavia la produzione rimane scarsa per poter pensare ad un passaggio di scala.
Uno dei punti deboli del processo è la fonte di cellulosa con cui sono alimentati i microrganismi e l'azienda spera di trovare, entro l'anno, quella più economica ed efficiente. Questo consentirebbe di lanciare il prodotto a livello industriale.

Redazione MolecularLab.it (18/10/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: idrocarburi, etanolo, batteri, energia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy