Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Da staminali neurali e virus Epstein-Barr allo studio nuove terapie contro la sclerosi multipla

Cervello


Due progetti di ricerca italiani sostenuti dalla Fism, cercheranno di gettare luce su meccanismi di sviluppo della malattia e su nuovi possibili approcci terapeutici

Secondo due nuove ricerche italiane, cellule staminali neurali e virus di Epstein-Barr (Ebv) potrebbero essere utili nella messa a punto di nuovi trattamenti contro la sclerosi multipla (Sm), una malattia degenerativa che in Italia colpisce 57.000 persone. I due progetti in atto sono finanziati dalla Fondazione italiana sclerosi multipla (Fism). I primi risultati di questi progetti sono stati esposti durante un incontro svoltosi a Roma e organizzato dalla Fism in occasione della Settimana Nazionale della sclerosi multipla.
Gianvito Martino, direttore dell'Unità di Neuroimmunologia dell'Istituto scientifico San Raffaele di Milano, ha spiegato: “La terapia con cellule ematopoietiche viene già effettuata da qualche anno nei pazienti più gravi, 60 in totale trattati in Italia e 300 nel mondo, ma purtroppo provoca un rischio di morte del 3%. La ricerca si sta dunque orientando verso la sperimentazione di altri tipi di staminali, che agiscano in maniera diversa”. Il team di Martino ha dimostrato che le cellule staminali del cervello, manipolate in vitro e iniettate in vivo, sono i grado di raggiungere selettivamente le zone cerebrali e del midollo spinale danneggiate dall'infiammazione causata dalla sclerosi multipla.
In queste aree, le staminali agiscono favorendo la riparazione dei danni ai tessuti tramite la produzione di sostanze neuroprotettive e antinfiammatorie. “Queste ricerche ha concluso Martino gli studi preclinici finora hanno dato risultati positivi e rafforzano la convinzione che le staminali neurali possano diventare un utile strumento terapeutico per la cura della sclerosi multipla”.
Per quanto riguarda il secondo progetto, Marco Salvetti, responsabile del Centro neurologico terapie sperimentali (Centers) dell'ospedale Sant'Andrea di Roma, ha spiegato: “La sclerosi multipla dipende da fattori genetici, ambientali e casuali. Fra i fattori ambientali, sono soprattutto gli agenti infettivi ad aumentare il rischio di sviluppare la malattia. In particolare, il virus di Epstein-Barr (responsabile della mononucleosi infettiva) è quello che ha ricevuto le maggiori conferme scientifiche. Tuttavia è necessario capire perché un virus che colpisce il 90% della popolazione, aumenti il rischio di sviluppare la patologia solo in alcune persone. Nel 2007, uno studio dell'Istituto superiore di sanità ha stabilito che i linfociti infettati dal virus Ebv sembrano in grado di raggiungere il sistema nervoso dove vengono aggrediti da altri linfociti. Quest'ultima reazione di difesa danneggia il sistema nervoso. Il nostro studio conclude Salvetti durerà 3 anni e dovrà cercare di capire cosa attira i linfociti infettati nel cervello e se esistono altri meccanismi che partecipano. Grazie ai risultati che otterremo, potremmo giungere alla messa a punto di nuove terapie basata sulle cause della malattia”.
Il progetto sulle staminali sarà finanziato con due milioni di euro e quello sul virus Epstein-Barr con 450 mila euro.

Redazione MolecularLab.it (14/05/2008)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: Epstein-Barr, Ebv, staminali, Fism, sclerosi multipla, cervello
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Societ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy