Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

In Austria sorgerà centro di adroterapia, successo della tecnologia italiana

Cellula tumorale


Accordo Italia-Austria per realizzazione centro di adroterapia per la cura dei tumori solidi non trattabili con la radioterapia tradizionale

E' stato firmato a Milano un accordo tra la società austriaca EBG MedAustron GmbH e la fondazione CNAO insieme all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare che porterà alla realizzazione di un centro di adroterapia per la cura dei tumori solidi a a WienerNeustadt, in Austria.
Questo accordo rappresenta un nuovo successo della ricerca e tecnologia italiana. L'adroterapia è una nuova tecnica basata sull'utilizzo di acceleratori di particelle, messa a punto dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dal CNAO e dal CERN, che consentirà a migliaia di pazienti oncologici di curarsi in modo sicuro ed efficace. A Pavia, sta nascendo il centro italiano di adroterapia costato circa 100 milioni di euro, che consentirà di trattare ogni anno circa 3000 pazienti affetti da tumori non trattabili con la radioterapia tradizionale.
Attualmente è alla fase finale di realizzazione, cioè all'installazione delle macchine acceleratrici e delle linee di terapia che condurranno il fascio di particelle verso il corpo dei pazienti. Già alla fine di quest'anno inizieranno i primi test. Nel centro pavese saranno curati: tumori della testa e del collo, tumori primitivi e secondari del fegato, tumori del sistema nervoso centrale e paraspinali, tumori pediatrici, sarcomi dei tessuti molli ed ossei e melanomi dell'occhio e delle mucose. L'adroterapia tratta i tumori con l'utilizzo di accelerati utilizzati nella fisica delle particelle che consente di minimizzare il danno prodotto ai tessuti sani circostanti. Sfruttando i fasci di adroni emessi dall'acceleratore di particelle, la neoplasia viene irraggiata in modo molto più selettivo rispetto ai sistemi di radioterapia attuali. Gli adroni emessi dal fascio dell'acceleratore rilasciano maggiore densità di energia direttamente sul bersaglio, cioè sul tumore, e risparmiano i tessuti sani. Nella radioterapia tradizionale, infatti, le cellule cancerose sono bombardate con un fascio di raggi x che uccide le cellule malate ma anche quelle limitrofe sane.
In Europa esiste solo un altro centro di questo tipo e si trova a Heidelberg, in Germania.


Redazione MolecularLab.it (26/06/2008)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: adroni, adroterapia, radioterapia, Italia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy