Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Sono 20mila i cordoni ombelicali conservati in Italia

Cordone ombelicale


Altri 10mila invece sono quelli conservati a scopo autologo in biobanche all'estero, ma vi è l'invito alla cautela, a scegliere attentamente la struttura cui rivolgersi

Da un incontro sul futuro delle staminali, sulle loro applicazioni e le prospettive della ricerca svoltosi a Milano, è emerso che sono circa 10 mila i cordoni ombelicali italiani conservati nelle biobanche private all'estero, mentre il doppio resta in Italia, nelle 18 banche pubbliche del Paese, a disposizione per donazioni.
Utilizzate nella cura di malattie come le leucemie, i linfomi o la talassemia, le staminali sono protagoniste di trapianti che nell'ultimo anno sono passati dai circa 10 mila eseguiti nel 2007 ai 20 mila del 2008.
La dottoressa Irene Martini, presidente di Smart Bank Foundation azienda che conserva privatamente in un laboratorio inglese i cordoni ombelicali, considera che la conservazione a fini autologhi, piuttosto che la donazione, "E' una scelta individuale" ma le future mamme devono sapere che "le banche pubbliche conservano il sangue del cordone donato per un potenziale utilizzo su pazienti sottoposti a trapianto.
Molte delle malattie per le quali i bambini sono sottoposti a trapianti di cellule staminali, come leucemia e malattie genetiche, necessitano di cellule provenienti da un'altra persona. Se si dona il sangue del cordone del proprio figlio ad una banca pubblica, la donazione può salvare una vita, anche se non si ha la garanzia di poter disporre del sangue per un familiare successivamente, salvo particolari casi di malattie genetiche già diagnosticate in un fratellino o sorellina".
Quindi qualora una donna decidesse di conservare il cordone a scopo autologo dovrebbe informarsi attentamente sulle caratteristiche delle banche private a cui si rivolge.
Questi laboratori devono seguire criteri precisi, stabiliti da protocolli internazionali, che garantiscano la qualità della conservazione. E considerando gli alti costi di questa operazione, conclude Martini, "sarebbe opportuno che la banca privata garantisse il diritto di recesso in caso di prelievo insufficiente per un trapianto alla luce degli standard scientifici attuali".

Redazione MolecularLab.it (20/05/2009)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: cordone ombelicale, biobanca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy