Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

TAR: Istituto Superiore Sanita' verifichera' rischi ogm


Allindomani della notizia del primo si in Europa alle colture transgeniche, arrivata dalla Gran Bretagna che ha autorizzato la prima coltura commerciale di una varieta di mais geneticamente modific


All'indomani della notizia del primo si' in Europa alle colture transgeniche, arrivata dalla Gran Bretagna che ha autorizzato la prima coltura commerciale di una varieta' di mais geneticamente modificata, una sentenza del Tar del Lazio ha imposto all'Istituto Superiore di Sanita' ''di verificare l'esistenza di un rischio di effetti potenzialmente pericolosi per la salute umana, connessi all'immissione nel mercato di nuovi prodotti alimentari contenenti proteine transgeniche, in particolare nella misura compresa tra 0,04 e 30 parti per milione''.
Con sentenza n.2028/2004 della prima sezione, il Tar ha disposto per il prossimo 23 giugno la trattazione del ricorso presentato dalla Monsanto Agricoltura e altre aziende -coadiuvate dall'Associazione per lo sviluppo delle biotecnologie Assobiotec- contro il Dpcm del 4/8/2000 riguardante la sospensione cautelativa della commercializzazione e dell'utilizzazione di taluni prodotti transgenici sul territorio nazionale, quali il Mais BT11 e il Mais MON 810.
Nell'attesa ha disposto il cosiddetto ''incombente istruttorio'' nei confronti dell'Iss che dovra' pronunciarsi entro novanta giorni sulla domanda ''se le conoscenze scientifiche disponibili all'epoca dell'adozione dell'impugnato provvedimento, o successivamente, permettevano effettivamente di individuare l'esistenza del rischio per prevenire il quale il decreto di sospensione e' stato adottato''.
La richiesta di verifica tecnica all'Iss, secondo il Tar, e' in linea con i principi di una sentenza della Corte di Giustizia della Comunita' Europea che pochi mesi fa ''ha ritenuto valido il ricorso alla procedura semplificata per l'immissione nel mercato di prodotti alimentari contenenti residui di prodotti transgenici, riconoscendo nel contempo il potere degli stati membri di adottare misure di tutela ove, all'esito di una valutazione dei rischi quanto piu' possibile completa, sussistano motivi fondati per ritenere che il prodotto presenti rischi per la salute umana o per l'ambiente''.

Fonte: Ansa (12/03/2004)
Pubblicato in Percezione e problemi biotech
Tag: ogm
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy