Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Cervello degli psicopatici presenta anomalie in alcune zone


La causa di comportamenti antisociali e violenti sarebbe da ricercare in differenze strutturali di alcune regioni del cervello degli psicopatici. È quanto rivela uno studio firmato da Adrian Raine del

La causa di comportamenti antisociali e violenti sarebbe da ricercare in differenze strutturali di alcune regioni del cervello degli psicopatici. È quanto rivela uno studio firmato da Adrian Raine dell'Università della California College of Letters, Arts & Sciences, di recente pubblicato sulle riviste Biological Psychiatry e Archives of General Psychiatry. Lo scienziato ha compiuto uno studio puntando l'attenzione sull'ippocampo e il corpo calloso, scoprendo che presentano differenze rispetto a quelle di persone normali.

L'esperimento ha coinvolto quasi un centinaio di persone, compresi psicopatici che avevano portato a termine i loro crimini, psicopatici meno astuti che erano stati presi in tempo dalla polizia e persone normali.
A tutti gli scienziati hanno osservato il cervello con la risonanza magnetica funzionale. Guardando l'ippocampo, zona del lobo temporale che regola l'aggressività e trasferisce informazioni all'area dei ricordi, gli esperti hanno notato deficit strutturali negli psicopatici incapaci di capire cos'è giusto e cosa no e insensibili a stimoli che possono essere letti come segnale di pericolo o di imminente cattura. Il 94% degli psicopatici catturati in tempo mostrano un ippocampo anormale con la parte destra più larga della sinistra. Guardando al corpo calloso, un lembo di fibre nervose che connette i due emisferi cerebrali e permette tra loro lo scambio di informazioni, gli scienziati hanno trovato che negli psicopatici questa zona è più grande, il 23% più larga e il 7% più lunga, determinando un'anomalia nella trasmissione di informazione tra i due emisferi.

L'eccessivo trasferimento di dati a opera del corpo calloso è associato a inferiore senso di rimorso e a ridotte emozioni, caratteristiche tipiche di chi è affetto da psicopatia. «Queste sono persone insensibili agli altri, che non hanno il senso della paura o di ciò che è giusto e di quel che non lo è, non hanno coscienza», ha concluso Raine. Anche se è ancora presto ricondurre il loro comportamento antisociale alle anomalie fisiche del cervello, di certo queste ultime li contraddistinguono dalle persone sane.

Fonte: News2000 (16/03/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: cervello, psicopati
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy