Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nuova tecnica utilizza le staminali contro le distrofie muscolari

Tessuto di muscolo scheletrico


All'IFOM di Milano sono riusciti ad aumentare l'efficienza dei trapianti di staminali, permettendo un miglior arrivo alle fibre muscolari danneggiate

Convogliare le cellule giuste nel posto giusto per aumentare le possibilità di cura delle distrofie muscolari. Lo ha realizzato il team di Elisabetta Dejana dell'Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (Ifom) e dell'Università degli Studi di Milano in collaborazione con Giulio Cossu del San Raffaele di Milano e dell'University College di Londra.
Lo studio, pubblicato su EMBO Molecular Medicine, descrive un meccanismo finora sconosciuto che permette a particolari cellule staminali dei muscoli di riparare i danni della malattia con maggiore efficienza.
Ad oggi non esistono terapie risolutive per queste patologie, ma sono in corso numerosi studi pre-clinici e clinici: tra questi c'è quello di Giulio Cossu, basato sul trapianto di cellule che vengono isolate dai muscoli di donatori compatibili.

Questo approccio incontra però molti ostacoli che ne diminuiscono l'efficacia: le cellule, infatti, hanno difficoltà a passare la parete dei vasi sanguigni per raggiungere il muscolo malato.
"Proprio per superare questo limite - spiega Dejana - il nostro studio ha identificato un nuovo meccanismo per aumentare il flusso di cellule attraverso i vasi sanguigni".
La tecnica prevede di regolare particolari proteine presenti sulle cellule, delle specie di 'passaggi a livello': se i ricercatori 'aprono' questi passaggi, "in un modello animale affetto da distrofia muscolare il numero di cellule staminali che ripopolano e rigenerano il muscolo danneggiato aumenta, e questo porta ad un significativo miglioramento della funzionalità muscolare dei topi distrofici che mantengono e a volte perfino migliorano la loro capacità di correre".
"Ovviamente - conclude Dejana - siamo ancora lontani dalla sperimentazione sull'uomo, ma i risultati sono incoraggianti. Lo sviluppo di questi risultati potrà fornirci anche degli elementi conoscitivi preziosi per lo studio delle patologie tumorali, in particolare per le metastasi".

Redazione MolecularLab.it (06/02/2014)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: distrofia, staminali, vasi sanguigni, muscolo
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy