Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

#FinoAquando: Il mondo accademico contro la legge di stabilità

Gruppo di ricerca Prof. Aiuti (2013)


I ricercatori sul piede di guerra contro le misure previste dalla legge in discussione, l'associazione ADI si fa promotore del dibattito

Monta la protesta via twitter con l'hash #finoAquando per lamentarsi dei continui tagli ad atenei e ricerca, ma anche al sistema politico che considera i ricercatori come lavoratori di serie B, un #finoAquando il reclutamento universitario ed i fondi per il sistema accademico sono affidati a misure regressive o inefficaci.
L'associazione dei dottorandi e dei dottori di ricerca italiani si fa promotrice dell'ondata di protesta su Twitter contro la legge di stabilità: "si tratta di una mano di vernice su un sistema arrugginito" - dice il segretario dell'ADI. "Ci troviamo dinanzi a interventi di maquillage che non si pongono in modo serio e credibile l'obbiettivo di risolvere strutturalmente la drammatica situazione dei giovani ricercatori in Italia".

In particolare l'aspetto più rilevante sarebbe la "precarizzazione" dei ricercatori a causa dell'abolizione del vincolo che metteva in relazione il reclutamento di ricercatori a tempo determinato di tipo "B" con l'assunzione di docenti ordinari.
Gli atenei, spiega l'ADI, si rivolgeranno verso quella figura più precaria di ricercatore che è il tipo "A".
Il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) delle università infatti passerà da 34 milioni del 2015 ai 32 dell'anno successivo. Un'ulteriore diminuizione dei fondi che in 6 anni si sono ridotti, governo dopo governo, del 20% in termini reali.
Una "razionalizzazione della spesa per beni e servizi da effettuarsi a cura delle università - scrivono i ricercatori - e che [..] non assicura che questa misura non colpisca ancora le componenti più deboli del sistema accademico, in particolare gli studenti e i giovani ricercatori".
Anche dalla indagine annuale si evidenzia come nel 2013 ci sono state regioni che non hanno reclutato ricercatori: il 50% dei posti a bando è stato ricercato in sole tre regioni.
Un meccanismo che finisce per "aiutare le poche realtà accademiche forti nel Paese".

Redazione MolecularLab.it (19/11/2014 15:14:09)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: ricerca, finoAquando
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy