Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Schizofrenia, scoperta su reazione a suoni


Il cervello dei pazienti di schizofrenia reagisce in modo eccessivo ai rumori di fondo, il che spiegherebbe le allucinazioni uditive e la confusione ed ansieta di cui soffrono in situazioni rumorose.

Il cervello dei pazienti di schizofrenia reagisce in modo eccessivo ai rumori di fondo, il che spiegherebbe le allucinazioni uditive e la confusione ed ansieta di cui soffrono in situazioni rumorose. Lo rivela uno studio di psichiatri australiani che formera la base di un nuovo test biologico, anziche' dipendente da interviste e osservazioni.
La scoperta consentira alla scienza medica di comprendere meglio il debilitante disturbo mentale. In particolare, consentira di distinguerlo dal disordine bipolare, i cui sintomi si sovrappongono a quello della schizofrenia, ma che richiede terapie molto diverse.
Nello studio, pubblicato dalla rivista internazionale Psychiatry Research, gli scienziati dell universita del Nuovo Galles del sud e del grande ospedale pubblico di Liverpool, a Sydney, hanno accertato che gli schizofrenici incontrano un particolare tipo di problemi nell elaborare i suoi, e su questa base hanno sviluppato il test.
Gli studiosi hanno analizzato con elettroencefalogrammi (Eeg) le onde cerebrali di 17 pazienti diagnosticati come schizofrenia e di 17 persone senza quella condizione, mentre facevano risuonare due segnali acustici a breve intervallo, e li distraevano con immagini su uno schermo per impedire loro di prestare consapevolmente ascolto.
I cervelli delle persone sane reagivano meno drammaticamente al secondo segnale acustico, dopo essere stati preparati dal primo.
Nei pazienti di schizofrenia invece il secondo segnale faceva scattare una reazione del cervello ancora piu pronunciata della prima.
Tale reazione puo anche spiegare le allucinazioni di voci di cui soffrono molti schizofrenici. Il principale autore dello studio, il prof. Philip Ward, docente di psichiatria nell ateneo e direttore dell Unita di ricerca sulla schizofrenia dell ospedale di Liverpool, scrive che a far scattare le allucinazioni uditive puo essere la risposta amplificata a suoni innocenti. Oppure possono essere discorsi interni percepiti erroneamente come un altra voce dall esterno .
Un vantaggio del nuovo approccio e che utilizza l Eeg una comune tecnica di scanning usata per diagnosticare l epilessia e disponibile in quasi tutti gli ospedali - invece di tecniche piu nuove e costose come la tomografia ad emissione di positroni. Il prossimo passo sara di disegnare una mappa delle risposte ai suoni di pazienti di disordine bipolare (prima conosciuto come psicosi maniaco-depressiva) per stabilire in che misura la loro elaborazione dei suoni sia differente dagli schizofrenici.

Fonte: Ansa (03/08/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: schizofrenia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy