Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Passo in avanti per cura dal vaiolo

Ciclo vitale SARS


Possibile arma per attacco terroristico, ricercatori USA trovano anticorpo utile

Dai ricercatori statunitensi importante passo avanti verso una cura anti-vaiolo, che possa aiutare la popolazione a difendersi in caso di epidemia. Sconfitto gia da qualche anno, dopo l11 settembre 2001, il vaiolo era tornato a far paura perche potenziale arma bioterroristica. Ora i ricercatori del La Jolla Institute for Allergy and Immunology (Liai) Usa hanno identificato un anticorpo nelluomo che combatte rapidamente il virus.
Una scoperta importante, perche ha il potenziale di tradursi in un efficace trattamento anti-vaiolo. E potrebbe contribuire a fermare unepidemia, sottolinea Mitchell Kronenberg, presidente del Liai, commentando la ricerca pubblicata sul Journal of Virology dal team di Shane Crotty. I ricercatori hanno scoperto una proteina nel virus del vaiolo (la proteina H3) che scatena una risposta particolarmente forte da parte di un anticorpo umano.
Insomma, delle circa 200 proteine presenti nel microrganismo patogeno, lH3 e il bersaglio ideale per gli anticorpi che uccidono il virus. Un nemico piccolissimo, ma che fa molta paura, tanto che oggi nelle sperimentazioni in laboratorio il virus non viene usato, per evitare ogni potenziale rischio di trasmissione. Crotty e i suoi scienziati hanno infatti lavorato su campioni di sangue di persone vaccinate. Non solo, ma per testare la scoperta i ricercatori hanno creato un campione di anticorpi anti-H3 che hanno poi iniettato in topi infettati con un virus molto simile al vaiolo (e normalmente letale per questi animali). Cosi hanno visto che i topolini erano protetti dalla malattia. Ora i National Institutes of Health finanzieranno ulteriori ricerche del gruppo, per comprendere meglio i processi molecolari alla base della scoperta. Parte dei nuovi studi puntano a sviluppare anticorpi anti-H3 in laboratorio, che possano essere somministrati alluomo, come trattamento anti-vaiolo. Negli anni scorsi, infatti, diversi esperti hanno detto di temere che campioni del virus siano finiti in qualche modo nelle mani dei terroristi.
Un pericolo che ha portato alla creazione nel mondo di scorte di vaccino. Il potenziale nuovo trattamento potrebbe aiutare chi non puo essere sottoposto alla vaccinazione, ma potrebbe anche proteggere immediatamente (anche se per poco tempo) le persone che aspettano di essere vaccinate, nel caso scoppiasse un epidemia.


Fonte: AdnKronos (15/09/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: vaiolo
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy