Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Ogni 7 secondi,un malato di Alzheimer

Placche nel cervello per Alzheimer


Malati italiani chiedono studio nazionale

Nel mondo 25 milioni di malati di Alzheimer, con 4,6 milioni di nuovi casi lanno e una diagnosi ogni 7 secondi. Solo in Italia oltre 500 mila pazienti, numeri raddoppiati negli ultimi 5 anni e probabilmente sottostimati. Per questo e indispensabile condurre un ampio studio nazionale, per poter fare una seria programmazione sanitaria. E dovrebbe essere il ministro della Salute, Francesco Storace, a farsene carico. Questo lappello - al motto Noi possiamo fare la differenza - lanciato dalla Federazione Alzheimer Italia in vista della Giornata mondiale dedicata alla forma piu diffusa di demenza, che si celebrera mercoledi 21 settembre.

Per loccasione lAlzheimer Disease Internation (Adi), che raggruppa le associazioni familiari di 69 Paesi del mondo, ha inviato come lanno scorso una lettera a 192 responsabili della sanita (tra cui Storace) affinche riconoscano la demenza una priorita nazionale.
In tutta la penisola si svolgeranno convegni, seminari e incontri. Lelenco completo delle manifestazioni e consultabile cliccando sul sito della Federazione Alzheimer Italia, www.alzheimer.it. Il portale si arricchisce dal 21 settembre della nuova rubrica La voce di chi e vicino al malato. La Federazione invita quindi tutti a spedire le proprie testimonianze: come una poesia, una breve storia, un articolo o un disegno. Il malato di Alzheimer non solo e penalizzato dalla deplorevole abitudine delluomo di stigmatizzare le minoranze - commenta in una nota Gabriella Salvini Porro, presidente della Federazione Alzheimer Italia - ma anche e ancor piu per la mancanza di conoscenza della sua malattia. Oggi per un paziente con Alzheimer luomo con la sua individualita, la sua storia e i suoi sentimenti non esiste piu - prosegue - Gli e stata data unetichetta, un foglietto illustrativo non scritto, ma universalmente riconosciuto: lo stigma. Questa etichetta dice che non e piu una persona. Le etichette sono sempre sbagliate, ma questa e davvero intollerabile. Il malato di Alzheimer e una persona come tutti noi, con unimmensa dignita che oltre a dover essere rispettata, va tutelata.

Come sconfiggere lo stigma? Con una sfida culturale - e la proposta della Federazione - per modificare latteggiamento della societa nei confronti della demenza: diffondendo una maggiore conoscenza della malattia, promuovendo approcci riabilitativi a vari livelli, puntando a interventi di tipo piscosociale e pensando allinvecchiamento non come un fenomeno cronologico, bensi sociale. Infine, conclude Salvini Porro, denunciando apertamente la discriminazione. Uno sforzo che va fatto.

Fonte: AdnKronos (21/09/2005)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Alzheimer
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy