Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Obesita' favorisce ricadute cancro prostata

Donna in sovrappeso


L'obesita' favorisce le ricadute nei pazienti trattati per tumore alla prostata. Specialmente, se erano obesi prima dei 40 anni o al momento della diagnosi. E' quanto rivela uno studio sta

L'obesita' favorisce le ricadute nei pazienti trattati per tumore alla prostata. Specialmente, se erano obesi prima dei 40 anni o al momento della diagnosi. E' quanto rivela uno studio statunitense pubblicato sulla rivista Clinical Cancer Research.
L'autrice Sara S. Strom, del M.D. Anderson Cancer Center presso l'University of Texas (Houston), commenta a qualsiasi eta', ma soprattutto negli adulti, seguire una dieta sana e mantenere un peso equilibrato non solo aiuta a ridurre il rischio di recidive tumorali nei pazienti con cancro prostatico ma riduce anche il rischio di malattie cardiovascolari e diabete. Nello studio e' stato chiesto a 256 pazienti, che avevano subito un'asportazione totale della prostata a causa di tumore, di ricordare come era mutato il loro peso durante gli anni precedenti. L'obiettivo era costruire un modello prognostico basato sull'aumento delle concentrazioni dell'antigene prostatico (Psa).
I dati hanno mostrato che la probabilita' di un aumento del Psa era maggiore nei pazienti obesi al momento della diagnosi. Inoltre, quelli che erano obesi a 40 anni, rispetto ai non obesi, avevano una sopravvivenza significativamente minore malgrado non ci fossero variazioni del Psa. In particolare, l'obesita' tra i 25 ed i 40 anni o un aumento del peso corporeo di 1,5 Kg all'anno, verificatosi tra i 25 anni e il momento della diagnosi, erano entrambi fattori associati con un rischio doppio di aumento del Psa. In generale chi aveva accumulato piu' peso dopo i 25 anni, rispetto a chi lo aveva accumulato piu' lentamente o lo aveva mantenuto costante, sviluppava tumori che crescevano piu' rapidamente. E' stato quindi costruito un nomogramma per prevedere l'aumento del Psa ed e' stato scoperto che era piu' preciso ed affidabile se prendeva in considerazioni le variazioni dell'indice di massa corporeo (Bmi). Questo nomogramma - concludono i ricercatori - dovra' ora essere sperimentato in un campione piu' ampio di pazienti, seguiti da diversi istituti di cura per un periodo maggiore di tempo.
Strom spiega che sono in corso esperimenti sui topi per identificare i meccanismi con cui i geni e l'ambiente (cioe', dieta ed attivita' fisica) influenzano la crescita del tumore alla prostata. Questi risultati - aggiunge - forniranno anche indicazioni utili su possibili 'bersagli' molecolari per la messa a punto di terapie farmacologiche. Per ora, secondo l'esperta, i medici dovrebbero prestare attenzione a quanto il paziente e' obeso e cercare di vederlo spesso in modo da poter controllare l'andamento della malattia. In particolare - precisa - devono considerare anche l'aumento di peso e l'obesita' quando valutano la possibilita'/necessita' di ulteriori terapie.

Fonte: AdnKronos (16/10/2005)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: obesitÓ, prostata
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy