Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nanobarrette d'oro per la diagnostica medica


Si va verso lo sviluppo di una nuova tecnica di imaging

Alcuni ricercatori della Purdue University hanno compiuto un passo importante verso lo sviluppo di una nuova tecnica ultrasensibile di visualizzazione che agisce inviando un laser attraverso la pelle per rivelare minuscole barrette d'oro iniettate nel flusso sanguigno.
Nel corso di esperimenti con i topi, le nanobarrette hanno consentito di ottenere immagini quasi 60 volte pi¨ luminose rispetto alle tinture fluorescenti convenzionali come la rodamina, usata di solito in molte applicazioni biologiche per studiare il funzionamento interno di cellule e molecole. I risultati sono stati descritti in dettaglio in un articolo pubblicato online sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences".
Le barrette d'oro hanno una larghezza di circa 20 nanometri e sono lunghe 60 nanometri, quasi 200 volte pi¨ piccole di un globulo rosso.
Secondo l'ingegnere biomedico Ji-Xin Cheng, potranno essere usate per sviluppare un nuovo strumento per la diagnosi preventiva dei tumori.
La tecnica potrebbe consentire di superare le barriere che impediscono di usare la luce per analizzare i vasi sanguigni e i tessuti sottostanti. "Uno degli ostacoli - spiega il chimico Alexander Wei - Ŕ che la luce nello spettro visibile non passa bene attraverso i tessuti". ╚ necessario dunque usare impulsi laser con lunghezze d'onda maggiori, nella regione del vicino infrarosso.
"Le nuove tecnologie di imaging - prosegue lo scienziato - potrebbero sfruttare le lunghezze d'onda che vanno da circa 800 a 1300 nanometri". La barrette d'oro con un particolare rapporto fra lunghezza e spessore brillano particolarmente quando vengono illuminate dalla luce in questa regione dello spettro. Le barrette sono ideali per un tipo di rivelazione chiamata "fluorescenza a due fotoni", caratterizzata da maggior contrasto rispetto ai metodi fluorescenti convenzionali.
Haifeng Wang, Terry B. Huff, Daniel A. Zweifel, Wei He, Philip S. Low, Alexander Wei, Ji-Xin Cheng, "In vitro and in vivo two-photon luminescence imaging of single gold nanorods". Proceedings of the National Academy of Sciences (2005).

Fonte: Le Scienze (04/11/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: imaging, sangue, arteria
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy