Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Resveratrolo in vitro riduce segni Alzheimer

Mani anziane


Molecola del vino rosso, potrebbe divenire un farmaco

Il resveratrolo, l'ingrediente 'magico' del vino rosso passato alla ribalta per essere elisir di lunga vita in alcuni animali, potrebbe divenire la base di un farmaco contro l'Alzheimer.
Infatti in esperimenti in vitro pubblicati sul Journal of Biological Chemistry Philippe Marambaud della Litwin-Zucker Research Center for the Study of Alzheimer's Disease and Memory Disorders a Manhasset, New York, ha dimostrato che il resveratrolo riduce la concentrazione cellulare di proteina beta-amiloide, la molecola maggiormente implicata nella demenza senile.
Il resveratrolo e' un polifenolo, una molecola con funzioni antiossidanti presente nell'uva e nel vino rosso. Deve la sua fama agli studi di David Sinclair della Harvard University di Boston, in Usa, il quale lo ha scoperto dotato di poteri 'allunga-vita' nei topi e in altri animali.
Il morbo di Alzheimer, una delle piu' comuni forme di demenza senile, e' una grave malattia neurodegenerativa che colpisce memoria e capacita' cognitive del paziente.
I neuroni delle persone malate appaiono pieni di proteina beta-amiloide, una molecola naturalmente prodotta nelle celule nervose ma che si accumula in modo abnorme nei pazienti. Anche se finora non e' possibile dire che questa molecola sia direttamente l'unica responsabile della malattia, essa ha di certo un ruolo di primo piano.
I ricercatori hanno allestito esperimenti di laboratorio con cellule in coltura che producono un eccesso di beta-amiloide. Poi gli studiosi hanno somministrato ad alcune di queste cellule il resveratrolo. Dal confronto tra le cellule trattate e quelle che invece non hanno ricevuto il resveratrolo emerge che le prime hanno una riduzione significativa della concentrazione di beta-amiloide.
Probabilmente il resveratrolo stimola l'azione degli 'spazzini cellulari', i proteosomi, che eliminano buona parte della beta-amiloide.
Gli studiosi, che al momento cercano di capire il meccanismo d'azione del resveratrolo e di selezionare molecole con analoghi poteri, pensano che questi composti potrebbero divenire principi attivi per un farmaco contro il morbo di Alzheimer e simili malattie neurodegenerative.

Fonte: Ansa (05/11/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: Alzheimer, resveratrolo, vino
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy