Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Staminali armate contro i tumori cerebrali

Scintillografia che mostra cervello Parkinsoniano


Cellule staminali trattate per uccidere le cellule malate saranno una delle nuove armi che a breve verranno utilizzate per combattere i tumori cerebrali maligni recidivi.
La metodica rientra nei

Cellule staminali trattate per uccidere le cellule malate saranno una delle nuove armi che a breve verranno utilizzate per combattere i tumori cerebrali maligni recidivi.
La metodica rientra nei tre studi che il Centro di neurochirurgia dell'Azienda ospedaliera di Verona sta effettuando, in stretta collaborazione con il Karolinska University Hospital di Stoccolma (Svezia), per la Comunita' Europea e che sono stati discussi a Verona in occasione della visita di una rappresentanza di operatori svedesi.
Le cellule staminali, ha detto il prof. Massimo Gerosa, dovranno appartenere allo stesso paziente e saranno "armate" o con farmaci o con "fattori apototici", proteine in grado di provocare la morte programmata della cellula malata.
"Attualmente noi stiamo sperimentando questa terapia con cellule in vitro, ma negli Stati Uniti e' gia' cominciata la sperimentazione sull'uomo".
Gli altri due progetti ai quali si sta lavorando in sinergia a Verona e Stoccolma, sempre nel campo del trattamento dei tumori cerebrali, riguardano l'applicazione di radiochirugia con tecniche piu' avanzate delle attuali e di chirurgia endoscopica utilizzando laser a diodi che "vaporizzano" in particolare i tumori endoventricolari.
La collaborazione tra i due Centri, ha ricordato Gerosa, e' iniziata nel 1993, quando a Verona e' stata installata l'apparecchiatura Gamma Knife, un bisturi a raggi gamma di concezione svedese, che permette di colpire con grande precisione cellule malate nell'endocranio; pionieri di questa terapia, definita radiochirurgia stereotassica, sono proprio gli operatori dell'ospedale di Stoccolma, presso il quale si e' formato lo stesso prof. Gerosa, dove si continua ad insegnare ad usare questa tecnologia. Da allora, ha detto il neurochirurgo, i due Centri hanno dato vita anche ad una cooperazione per gli studi sui pazienti trattati con radiochirurgia.
Nel corso dell'incontro del 27 ottobre, i neurochirurghi svedesi hanno illustrato le attivita' che attualmente vengono svolte al Karolinska University Hospital.

Fonte: Aduc (08/11/2005)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali, cervello
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy