Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La vitamina C che cura l'infarto

Formazion placca ateroscletorica:adesione monociti


Somministrare vitamina C dopo un'operazione di angioplastica consente di migliorare il flusso del sangue e la contrattilità del cuore

L'infarto costituisce, ancora oggi, la principale causa di morte nel mondo occidentale.
Somministrare vitamina C dopo un'operazione di angioplastica consente di migliorare il flusso del sangue e la contrattilità del cuore.

Lo dimostra uno studio condotto da ricercatori coordinati dal professor Violi, direttore della I Clinica Medica della Sapienza e pubblicato sul Journal of the American College of Cardiolgoy (JACC).

Dopo un intervento di angioplastica, la circolazione coronarica riprende in modo non completamente adeguato. Si tratta di un fenomeno molto pericoloso in quanto aumenta il rischio di re-infarto e peggiora l'aspettativa di vita. Questo fenomeno, che va sotto il nome di "no-reflow", avrebbe origine da una enorme produzione di radicali dell'ossigeno che non permettono una buona rivascolarizzazione.

L'innovativa terapia per la cura dell'infarto si rivela interessante innanzitutto per i risvolti clinici, ma anche per la semplicità della sua applicazione, per l'assenza di effetti collaterali e per la modica spesa cui va incontro.

Lo studio, effettuato su 50 pazienti, sarà applicato a breve su un numero più ampio di casi.

Il professor Violi ha risposto a una nostra breve intervista

Quanto è durata la ricerca?
La ricerca ha avuto una durata complessiva di due anni circa e si è conclusa all'inizio del 2009.

Quanti ricercatori ha coinvolto?
Si tratta di una ricerca che ha coinvolto staff medico e cardiologo interventista.
Almeno 10 persone complessivamente.

La vitamina C è stata somministrata per via endovenosa. Anche l'assunzione attraverso gli alimenti può contribuire a un risultato efficace?
No, l'assunzione per bocca non può avere lo stesso effetto perché le concentrazioni che si raggiungono nel sangue non avrebbero un'attività antiossidante.

Pertanto, il consumo di vitamina C, non può essere considerato preventivo contro questa patologia?
Con i dati attuali la risposta è no.

Ci può spiegare brevemente la ricerca?
L'infusione di vitamina C in vena in pazienti che sono andati incontro ad angioplastica ha migliorato il flusso dei piccoli vasi cardiaci permettendo perciò una migliore irrorazione del cuore.

Da dove è partito questo studio?
Dall'ipotesi che dopo l'angioplastica il flusso coronarico non veniva ripristinato bene per colpa di una eccessiva produzione di radicali di ossigeno. Se l'ipotesi era giusta, dare la vitamina C come antiossidante avrebbe migliorato il flusso coronarico.

Quali saranno i prossimi obiettivi?
Il prossimo obiettivo sarà quello di valutare l'efficacia di questo trattamento in pazienti con infarto acuto del miocardio. La nostra ipotesi che l'infusione di vitamina C possa ridurre l'area infartuale ed aumentare la sopravvivenza.

Redazione MolecularLab.it (09/04/2010)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: vitamina C, ascorbico, infarto, angioplastica, cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy