Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Genetica
 Chiarimento 2^ e 3^ legge di Mendel
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

AccettoreQ
Nuovo Arrivato

Matteo
Prov.: Reggio nell'Emilia
Città: Reggio Emilia


57 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2014 : 09:24:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di AccettoreQ Invia a AccettoreQ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scritto da MolecularLab Mobile

Salve a tutti,
vorrei dei chiarimenti sulla seconda e sulla terza legge di Mendel.
Per quel che riguarda la seconda vorrei sapere: perché i gameti possono contenere solo uno dei geni che codificano per un carattere? E quindi ci saranno sia gameti contenenti il gene recessivo che quello dominante? La parte che non mi è chiara è appunto il motivo per cui in un gamete ci possa solo essere un allele (e, inoltre, non ho ben chiaro neanche cosa è un alelle)
Riguardo la terza legge se io ho GGLL X vvrr come parentali in F1 avrò tutti GvLr che come fenotipo sono gialli e lisci o sbaglio?
Scusate per eventuali errori di scrittura, ma scrivo dal cellulare (tra l'altro vorrei allegare un'immagine ma non penso si riesca dall'applicazione).


"Non esiste un gene per il destino"
dal film "Gattaca. La porta dell'universo"

Glucosio
Nuovo Arrivato



18 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2014 : 12:55:40  Mostra Profilo Invia a Glucosio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La seconda legge di Mendel, come già saprai, afferma che quando un individuo produce gameti, le due copie di un gene (cioè gli alleli) si separano, cosicché ciascun gamete riceve soltanto una copia.
Gli alleli sono geni di uno stesso carattere (colore degli occhi, gruppo sanguigno ecc...) e si posizionano su luoghi identici nei cromosomi omologhi.
I gameti si formano in seguito a meiosi per cui da una cellula diploide con corredo 2n si formano quattro cellule aploidi con corredo dimezzato e cioè n.
Durante la meiosi i cromosomi omologhi si separano e si posizionano in gameti differenti ciò significa che ciascun gamete ha soltanto un allele per ogni carattere.

Per quanto riguarda la terza legge di Mendel, Ciò che tu chiedi è solo la primissima parte dell'esperimento di Mendel nel senso che l'incrocio di due linee pure (GGLL e vvrr) e la formazione dei figli GvLr (come tu dici) non portò alla formulazione della legge che ricordo: "durante la formazione dei gameti, geni diversi si distribuiscono l’uno indipendentemente dall’altro".
Infatti ciò che portò a formulare questa legge furono le osservazioni fatte sull'incrocio di individui GvLr x GvLr.
Mettiamoci nei panni di Mendel che non conosceva assolutamente i geni, i cromosomi e la meiosi.
Egli voleva capire come si comportano due caratteri diversi se si considerano congiuntamente, nel caso particolare il colore e la buccia della pianta.

Dunque fece 2 ipotesi:
- se i caratteri si considerano associati (noi, oggi, diremmo: se i geni sono sullo stesso cromosoma) ci saranno solo due tipi di gameti GL e vr quindi i figli saranno gialli/lisci e verdi/rugosi con un rapporto di 3:1.

- se i caratteri del colore e della buccia si fossero distribuiti in modo indipendente allora ci sarebbero stati quattro tipi di gameti GL, Gv, vL, vr.
Quindi il rapporto fenotipico 9:3:3:1 e cioè giallo/liscio, giallo/rugoso, verde/liscio e verde/rugoso.

L'esperimento di Mendel combaciò con la seconda ipotesi così che giunse ad affermare che i caratteri si distribuiscono nella prole in maniera indipendente.
Tuttavia oggi sappiamo che questa legge non è universalmente valida, essa infatti si applica ai geni posizionati su cromosomi distinti, ma non sempre a quelli collocati su uno stesso cromosoma (per cui invece accade la prima ipotesi).

Torna all'inizio della Pagina

AccettoreQ
Nuovo Arrivato

Matteo

Prov.: Reggio nell'Emilia
Città: Reggio Emilia


57 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2014 : 23:43:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di AccettoreQ Invia a AccettoreQ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scritto da MolecularLab Mobile

Grazie mille per la spiegazione, sei stato molto chiaro.
Però avrei un altro dubbio: per evitare che nel caso di una mutazione l'organismo sveli immediatamente il fenotipo l'evoluzione ha ricorso alla ridondanza delle informazioni. Questo è vero per gli organismi diploidi, mente per gli aploidi vale o non vale?


"Non esiste un gene per il destino"
dal film "Gattaca. La porta dell'universo"
Torna all'inizio della Pagina

Glucosio
Nuovo Arrivato



18 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2014 : 09:40:34  Mostra Profilo Invia a Glucosio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non saprei darti una risposta precisa perché le mie conoscenze sono quelle da liceo. Comunque anche gli organismi aploidi hanno la ridondanza delle informazioni vero? Gli organismi diploidi però possono nascondere il fenotipo tramite il meccanismo allele dominante allele recessivo, quindi se la mutazione avviene su quello recessivo non sono apportati cambiamenti al fenotipo? NON lo SO

Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2014 : 10:02:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Grazie mille per la spiegazione, sei stato molto chiaro.
Però avrei un altro dubbio: per evitare che nel caso di una mutazione l'organismo sveli immediatamente il fenotipo l'evoluzione ha ricorso alla ridondanza delle informazioni. Questo è vero per gli organismi diploidi, mente per gli aploidi vale o non vale?


Non sono sicuro al 100% di aver capito la tua domanda... ma l'evoluzione non ricorre a nulla, in quanto l'evoluzione non è finalistica.
La ridondanza del codice genetico non ha nulla a che vedere con il fatto di essere aploide o diploide. Un esempio di ridondanza è il fatto che se hai GAA oppure GAG la cosa non cambia, produci sempre un glutammato. Questo dà sicuramente più vantaggi (a causa del wobble della terza base nel tRNA) ma non è da vedersi però come qualcosa che è stato fatto per raggiungere un fine ultimo.

Nota che la ridondanza non è solo limitata al codice genetico, esistono moltissimi esempi a livello cellulare, ma anche sistemico di funzioni duplicate o triplicate, che non sono messi lì volontariamente, ma che aumentano sicuramente la fitness.

----

Un'altra precisazione:
Citazione:
Gli alleli sono geni di uno stesso carattere (colore degli occhi, gruppo sanguigno ecc...) e si posizionano su luoghi identici nei cromosomi omologhi.


Dì questo ad un esame di genetica se vuoi far venire un infarto al prof
Un allele è una delle diverse forme (leggi mutazioni) di uno stesso gene.

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6911 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2014 : 10:54:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da chick80


Un'altra precisazione:
Citazione:
Gli alleli sono geni di uno stesso carattere (colore degli occhi, gruppo sanguigno ecc...) e si posizionano su luoghi identici nei cromosomi omologhi.


Dì questo ad un esame di genetica se vuoi far venire un infarto al prof
Un allele è una delle diverse forme (leggi mutazioni) di uno stesso gene.



Credo siano entrambi studenti delle superiori, quindi ci sarà tempo per gli approfondimenti e gli esami di genetica :-)

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina