Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Varie
 Università, Orientamento, Lavoro
 nutrizionista e studio a casa, attrezzatura obbligatoria ecc
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Risorse di Università e Lavoro: Siti di Università - enti di ricerca e Lavoro Ultime notizie

Tag   biologo nutrizionista    informazioni professione nutrizionista    attrezzatura nutrizionista    studio nutrizionista  Aggiungi Tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

dna10
Nuovo Arrivato



14 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2019 : 19:13:06  Mostra Profilo Invia a dna10 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salve a tutti!
Ho cercato nel forum delle informazioni per avviare la professione di biologo nutrizionista, ma alcuni post sono molto vecchi e diverse cose non le ho trovate (non volevo creare un post ripetitivo, spero di no!); per risolvere questi miei "dilemmi" spero nella vostra gentilezza e clemenza, gentilezza che ricevo sempre in questo forum.

Allora, arrivo al dunque:

1)Per la professione di biologo nutrizionista è possibile fare visita a casa propria o c'è qualche permesso da richiedere (ho letto il vademecum, ma è abbastanza generico in alcuni punti)? Inizialmente non vorrei investire anche in uno studio, cosa che farei sicuramente in seguito.
2)Qual è l'attrezzatura minima indispensabile e obbligatoria per legge (ad esempio ricordavo, forse leggendo qui, dei cassetti con chiusura con chiave, oltre naturalmente al timbro da realizzare ricevuto il fac-simile)? Il pos è obbligatorio?
3) E' possibile fare visite a domicilio (non è mia intenzione, onestamente, però ho visto che alcuni nutrizionisti riportano questa soluzione sui profili social o locandine/bigliettini dove si pubblicizzano)?
4) -FORSE LA PIù IMPORTANTE- Oltre agli annunci online, come è possibile trovare studi polispecialistici/polifunzionali dove ricercano nutrizionisti? Che tipo di collaborazioni sono possibili? Ho letto di studi dove paghi un affitto, quota fissa, e (ad esempio) uno o due volte a settimane, puoi ricevere i tuoi clienti, o qualcosa con delle percentuali. Si accettano consigli, che sulla parte burocratica, sono un po' negato. :)

Grazie!

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6770 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2019 : 20:28:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
1) è possibile. Devi garantire la privacy, quindi uno studio separato dall'ingresso e la sala d'aspetto. Sul sito dell'ordine c'è un vademecum
2) vedi discussione sulla burocrazia nella mia firma. Inoltre i moduli privacy devono essere conservati sotto chiave.
3) sì
4) proponiti tu. Vai lì e paghi un affitto che può essere un prezzo fisso o una percentuale delle fatture, consiglio la seconda opzione. Sulla parte burocratica, di nuovo, vedi discussione apposita.

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina

dna10
Nuovo Arrivato



14 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2019 : 20:58:51  Mostra Profilo Invia a dna10 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Giuliano652

1) è possibile. Devi garantire la privacy, quindi uno studio separato dall'ingresso e la sala d'aspetto. Sul sito dell'ordine c'è un vademecum



Quindi in poche parole devi avere una stanza che organizzi come studio e i clienti che aspettano devono stare fuori da questa stanza. E' così?

Sembra banale, ma io sul vademecum in merito ho trovato soltanto questo che condivido sotto (inclusa una comunicazione al comune, ma davvero è richiesta? Ci vuole un permesso particolare per la targa? ):

---"AUTORIZZAZIONE PER APRIRE UNO STUDIO PROFESSIONALE (pag. 44)
Per l'apertura dello studio professionale, che ricordiamo è cosa diversa da un ambulatorio, le disposizioni possono variare nei diversi comuni. È quindi essenziale rivolgersi allo “Sportello Unico” per le Attività Produttive del comune dove si intende aprire lo studio professionale.
La maggior parte dei comuni richiede semplicemente una comunicazione dell'apertura dello studio. Di norma il comune fornisce apposita modulistica per tale comunicazione.
Nel caso di apertura di più “sedi” per lo svolgimento dell'attività è necessario comunicare al comune ogni nuova apertura. Anche in questo caso è necessario rivolgersi allo “Sportello Unico” per le Attività Produttive del comune dove si intende aprire lo studio professionale.
Per quanto riguarda la Targa da apporre fuori dallo studio alcuni comuni richiedono di allegare alla domanda l'autorizzazione dell'Ordine Professionale; in altri comuni questa è rilasciata senza preventiva autorizzazione dell'Ordine. La modulistica per presentare domanda di autorizzazione per la Targa al Consiglio dell'Ordine è reperibile sul sito www.onb.it alla sezione “modulistica”. [...] CARATTERISTICHE GENERALI, REQUISITI E CASI SPECIFICI (pag. 62) Lo studio professionale è una struttura privata, non aperta al pubblico, che può coincidere con la privata abitazione ove il professionista eroga la prestazione professionale senza intermediazione (cfr sentenza Cass. Civ.n.7738/1993 - ). Per gli studi valgono i requisiti generali di agibilità (finestrature apribili, acqua potabile, luce elettrica con impianto a norma di legge D.M. 37/08 ex legge 46/90 ecc.) ai quali possono aggiungersi quelli fissati dai Regolamenti Comunali. Si precisa che non esiste l’obbligo dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Le dimensioni, a secondo degli arredi e attrezzature utilizzate, dovrebbero essere minimo di 9 (nove) metri quadri. ---

parte del vademecum tratto da: http://www.onb.it/wp-content/uploads/2013/10/2013_10_09_vademecum_nutrizione.pdf

grazie mille, qualcosa inizia ad essermi molto più chiaro :)
Torna all'inizio della Pagina

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6770 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2019 : 23:17:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
al comune devi andare a chiedere se ci vuole un permesso speciale. E sì, anche per la targa devi sentire il comune: potresti doverci pagare delle tasse sopra.

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina

dna10
Nuovo Arrivato



14 Messaggi

Inserito il - 27 febbraio 2019 : 14:09:25  Mostra Profilo Invia a dna10 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
I moduli privacy devono essere conservati sotto chiave, immaginavo, ma moduli che il cliente deve firmare? Onestamente non mi sembra di aver mai visto medici o nutrizionisti che fanno firmare qualcosa (ma potrei ricordare male). Forse c'è altra prassi per la privacy oltre ad apporre una firma?
Torna all'inizio della Pagina

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6770 Messaggi

Inserito il - 27 febbraio 2019 : 14:14:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
i pazienti firmano il modulo privacy (e magari il contratto, io ho messo tutto insieme mettendo nel modulo privacy pure i prezzi della visita), va tutto tenuto sotto chiave.
Quando vai dal medico, generalmente questo ha un pc dello studio, che non si porta a casa, dove inserisce i tuoi dati. Quindi la privacy la firmi alla reception dello studio e sono gli amministrativi a gestirla.

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina

molecocacola
Nuovo Arrivato



29 Messaggi

Inserito il - 16 giugno 2019 : 16:47:13  Mostra Profilo Invia a molecocacola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quando si parla di mettere i documenti in sicurezza sottochiave, vuol dire che va bene un qualsiasi cassetto, mobiletto, o altro (cassetta di metallo), con chiusura con chiavi o c'è bisogno di qualcosa di particolare, con dei requisiti da rispettare?
Da tener presente che i documenti li terrei a casa, siccome non li lascerei in uffici/studi vari dove si va una volta a settimana o ogni due settimane addirittura e credo che non ci siano problemi da questo punto di vista...
Grazie #128522;
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina