Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Varie
 Università, Orientamento, Lavoro
 Da TLB a Biotecnologie Mediche (triennale)
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Risorse di Università e Lavoro: Siti di Università - enti di ricerca e Lavoro Ultime notizie

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

HIF1A
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 04 dicembre 2019 : 00:27:50  Mostra Profilo Invia a HIF1A un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scritto da MolecularLab Mobile

Salve a tutti. Premetto che ho cercato il regolamento, ma che il link non non mi ha portato da nessuna parte.

Vi scrivo perché ultimamente mi sento molto giù emotivamente per il corso di laurea che ho scelto.
Sono al secondo anno del corso di laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, ma non sono più molto soddisfatto della mia scelta e vorrei avere dei consigli. Vi spiego qui di seguito la situazione. Scusate, ma sarò un po'lungo.

Ho frequentato un liceo scientifico opzione scienze applicate e, durante il quarto anno, ho avuto modo di partecipare a un progetto di ricerca sulla Transizione Epitelio Mesenchimale. Durante quel periodo mi sono innamorato della ricerca biomedica e ho deciso che mi sarei iscritto a Biotecnologie Mediche. Durante il quinto anno, però, ho cercato di informarmi su come fosse, a lungo termine, il futuro di un biotecnologo. Leggendo vari post in rete (anche su questo forum), e parlando anche con varie persone, mi è stato sconsigliato di iscrivermi per la difficoltà di trovare lavoro poi e per il fatto che avrei avuto come probabile e unica alternativa andare all'estero. Essendo sempre stata una persona insicura, in quel momento non ero sicuro se sarei stato in grado di andare all'estero e, per paura di non trovare lavoro, ho deciso di non iscrivermi e cercare altro.
Successivamente, ho scoperto il CdL in TLB. Le materie mi piacevano e l'idea di lavorare in ospedale sembrava abbastanza figa, inoltre mi avevano detto che mi sarei potuto iscrivere alla magistrale in Biotecnologie Mediche, in quanto aperta anche ai tecnici e così, dato che sembrava potesse offrire più possibilità, alla fine ho deciso di iscrivermi a questo corso (mi sembrava un buon connubio tra mente e cuore).
Già da subito ho capito che qualcosa non stava andando nel verso giusto: le materie erano superficiali e le ore erano poche. Ho pensato fosse normale, perché, comunque all'università si ricomincia da capo, così sono andato avanti. A marzo, mi sono ritrovato poco soddisfatto dei miei esami: ho preso dei voti molto alti, ma le materie che ho fatto le ho trattate meglio alle superiori e questo non mi piaceva. Mi sono detto che magari fosse normale per via del fatto che fosse il primo anno e quindi anche questa volta non ho dato molto peso alla cosa (anche perché stava per cominciare il tirocinio). Il tirocinio è stato interessante e divertente (microbiologia), ma questa volta qualcosa ha iniziato ad andare male: ho cominciato a non studiare più perché le materie erano ancora trattate a livello scuola superiore e vedevo che comunque, nonostante io studiassi molto per approfondire (mi sono detto: se non lo fanno i docenti, approfondisco io), alla fine il mio 30 valeva come il 30 di chi avesse studiato il giorno prima. Questa cosa non mi è andata molto a genio, non tanto per i voti, ma più per le conoscenze teoriche molto blande. Ancora però non avevo realizzato bene che qualcosa stesse andando male, così mi sono detto "bah, sarà normale". È finito così il primo anno: media del 29,4 ma insoddisfatto di ciò che ne ho ricavato.
Cominciano le lezioni del secondo anno e, poche settimane fa, mi rendo conto del perché mi sentissi così frustrato: mi sento intellettualmente regredito per via delle poche conoscenze che questo corso mi sta offrendo. Premetto che sono sempre stato un secchione (ho preso 100 alla maturità), quindi mi sono ritrovato un po' spiazzato a trattare argomenti che ho addirittura approfondito meglio al liceo.

Purtroppo, essendomene reso conto solo poco fa, non posso più cambiare e dovrei aspettare l'anno prossimo, perdendo quindi due anni.
Non so se ne valga la pena a questo punto. Il mio amore per la ricerca non se ne è mai andato, però a pensare di iscrivermi alla magistrale in biotecnologie mediche con le enormi lacune che avrò non mi convince molto. Tra l'altro, il coordinatore del mio corso di laurea mi ha convocato perché secondo lui sono molto bravo e mi ha chiesto se mi andasse di provare a fare carriera accademica. Sinceramente, mi va, però ha senso con le lacune che avrò? Non so. Sinceramente più guardo il corso triennale di biotecnologie e più mi rendo conto che non abbia nemmeno senso che ci lascino accedere a quelle magistrali (qui dico che non sapendone nulla del mondo universitario, non avevo ben guardato e capito la differenza di CFU: l'idea del tirocinio mi sembrava buona perché si dice sempre in giro che gli universitari escono che non sanno fare nulla). Sono tentato dal cambiare, ma allo stesso tempo ho paura di fare una follia, perdendo due anni e andando verso un futuro ancora più incerto.

Vorrei sapere cosa ne pensaste voi. Il lavoro in ospedale non mi dispiace (a parte alcuni laboratori dove mi sembra di fare l'operaio, sinceramente), però vorrei studiare di più e fare di più. Non sono molto soddisfatto, ecco.

Scusate molto per la lunghezza e grazie mille per l'attenzione.

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6839 Messaggi

Inserito il - 04 dicembre 2019 : 11:57:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
regolamento: nella colonna di sinistra del forum
http://www.molecularlab.it/forum/regolamento.asp

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina

HIF1A
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 04 dicembre 2019 : 12:22:19  Mostra Profilo Invia a HIF1A un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scritto da MolecularLab Mobile

Buongiorno, grazie! Essendo da telefono, non riuscivo a trovarlo. Ho provato adesso da computer e sono riuscito a leggerlo.
In ogni caso, spero qualcuno possa darmi qualche consiglio circa il mio problema.
Torna all'inizio della Pagina

foxdustan
Nuovo Arrivato



4 Messaggi

Inserito il - 21 dicembre 2019 : 18:26:09  Mostra Profilo Invia a foxdustan un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Purtroppo la maggior parte delle persone su questo forum ti risponderà che con biotech non trovi nulla e che sei automaticamente un disoccupato; io da studente di biotecnologie ti dico invece che questo dipende sempre dalla persona in questione e da quanto vuole mettersi in gioco nel trovare lavoro o nel concentrarsi su una determinata cosa, che sia ricerca o qualsiasi altra aspirazione. Se vuoi un mio consiglio segui quello che ti piace, non badare alla gente che parla e ti dice cosa accadrà fra un decennio.
Che poi nessuna facoltà, oltre a quella di medicina, ti assicurerà al 100% di trovare lavoro in Italia, e chi dice il contrario dice chiaramente sciocchezze.
Quindi fai quello che ti senti, concentrati su quello che ti piacerebbe fare dopo.
Torna all'inizio della Pagina

Giuliano652
Moderatore

profilo

Prov.: Brescia


6839 Messaggi

Inserito il - 21 dicembre 2019 : 20:16:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuliano652 Invia a Giuliano652 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
nemmeno medicina

Uno strumento utile per l'utilizzo del forum: cerca

Se sei nuovo leggi il regolamento e, se vuoi farti conoscere, presentati qui

Link utili alla professione:
FAQ su nutrizione e dietistica
[Raccolta link] cosa bisogna sapere del lavoro del biologo
Burocrazia per lavorare come biologi
Dà più sbocchi biologia delle posidonie o biotech suine?
Torna all'inizio della Pagina

goli85
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 02 gennaio 2020 : 01:42:33  Mostra Profilo Invia a goli85 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io sono un tlb, pentito della scelta che ho fatto. Anche io sono stato deluso da come vengono trattate le materie in questi corsi a mo' di scuole medie, l'organizzazione dei corsi di laurea è tipica di una scuola materna/elementare, c'è il coordinatore del corso di laurea che decide e tratta gli allievi come pedine di una dama, decide chi portare vanti con buoni voti parlando con gli insegnanti prima di ogni seduta di esame. Stessa cosa anche con il tirocinio....

Per quanto riguarda il lavoro: i laboratori privati non assumono, scordateli a meno che non hai una conoscenza diretta, direi placentare.

le aziende farmaceutiche non ti calcolano nemmeno perchè il corso di laurea non da conoscenze teorico pratiche, è inutile girarci intorno

la soluzione (unica) è studiare per i concorsi pubblici in ospedale, più ne farai meglio è (probabilmente non li vincerai ma ti inserisci in una graduatoria almeno e verrai chiamato se scorre)

In generale il campo della biologia non porta a molto in Italia, forse un tempo sì infatti vedo mandrie di biologi, biotecnologi e tecnici di laboratorio a fare i volontari negli ospedali e nei laboratori privati.

I laboratori privati se ti tengono, ti tengono a nero oppure a partita iva, con uno stipendio osceno.

Segui le tue ambizioni, tanto sarà difficile con qualunque laurea trovare lavoro, ma i tempi possono cambiare.

Ora mi trovo a fare un lavoro amministrativo che mi da più soddisfazione di quando stavo in ospedale a fare il volontario, almeno mi dà un reddito, nonostante continuo a fare concorsi senza successo.

Tanti auguri
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina