Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Australia; scoperto enzima che induce obesita'


Scienziati australiani hanno scoperto un enzima che promuove la crescita delle cellule di grasso - un risultato che intendono convertire in nuovi farmaci per combattere lobesita. I ricercatori dell

Scienziati australiani hanno scoperto un enzima che promuove la crescita delle cellule di grasso - un risultato che intendono convertire in nuovi farmaci per combattere l'obesita'. I ricercatori dell'universita' del Queensland tengono pero' segreta la sua identita', mentre continuano con i test di laboratorio per meglio comprendere come esso operi.
Il biochimico Jon Whitehead, del Centro di ricerca per il diabete e l'endocrinologia dell'ateneo, ha definito ''estremamente eccitante'' la scoperta, considerando che i farmaci contro l'obesita' finora sul mercato offrono ai pazienti solo benefici ridotti.
''Le nostre sperimentazioni dimostrano, almeno in laboratorio, che possiamo inibire con efficacia questo enzima, e quindi la crescita delle cellule'', ha dichiarato in un'intervista alla radio Abc.
''I farmaci attualmente in uso sono veramente insoddisfacenti. Funzionano, ma con un efficacia molto limitata''.
Gli studiosi hanno identificato il ruolo dell'enzima nella crescita di grasso quasi per caso, mentre conducevano ricerche in un campo parallelo. ''La scoperta e' venuta da alcuni studi che stavamo conducendo in una diversa area, che ci hanno permesso di compiere un passo laterale e capire che questo enzima puo essere coinvolto in questo processo'', ha detto Whitehead.
I prossimi passi saranno di assicurare finanziamenti per le fasi successive del progetto e di ottenere dalle autorita l autorizzazione a condurre esperimenti su topi nella fase successiva. La compagnia di ricerca dell universita', UniQuest, detiene un brevetto provvisorio ed e' in cerca di finanziamenti per proseguire la ricerca.
Un farmaco contro l'obesita' sarebbe di beneficio a circa miliardo di persone attorno al mondo che ne sono affette. I medici considerano infatti l'obesita un grave rischi alla salute, dato che le sue complicazioni includono diabete, osteoartrite, ipertensione e apnea nel sonno.

Fonte: Ansa (27/10/2004)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: obesita
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy