Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Terapia ormonale contro il cancro al seno

Tumore al seno


La terapia ormonale non ha gli effetti collaterali tipici della chemioterapia e non causa infertilità ma è ugualmente efficace

Secondo uno studio svolto nel Regno Unito, una terapia ormonale ha mostrato pari efficacia alla chemioterapia nel trattamento del tumore al seno e non ha prodotto effetti collaterali come l'infertilità, la perdita di capelli e tutti i malesseri causati dal trattamento chemioterapico. I farmaci della terapia ormonale impediscono alle ovaie di produrre estrogeni e sono tollerati molto meglio della chemioterapia pur essendo ugualmente efficaci nel trattamento del cancro al seno sensibile agli ormoni. Le ricerche svolte hanno dimostrato che le donne in età fertile trattate con la terapia ormonale non hanno avuto percentuali di ritorno del tumore più alte di quelle trattate con la convenzionale chemioterapia.
I farmaci usati in questo tipo di trattamento sono chiamati Lhrh antagonisti e impediscono all'ipofisi di produrre l'ormone luteina (Lh) e evitando così che le ovaie ricevano lo stimolo per produrre estrogeni.
Dopo l'interruzione del trattamento, la funzionalità ovarica torna alla normalità ripristinando la fertilità. Invece, sottoponendo giovani donne a chemioterapia, è possibile che si acceleri l'arrivo della menopausa e quindi, di conseguenza, possono essere colpite da infertilità.
L'autore principale dello studio, Jack Cuzick, ricercatore di Cancer Research UK, spiega che: "sono state analizzate 16 sperimentazioni con gli Lhrh antagonisti e i risultati indicano che esiste un approccio ulteriore alla cura del cancro del seno. Per tutte le donne con meno di 40 anni, questo trattamento può essere aggiunto alla chemioterapia per avere risultati ancora migliori".
Circa due terzi delle donne che si ammalano di cancro al seno tra pubertà e menopausa sviluppano forme di tumore sensibili alla terapia ormonale e questo corrisponde, nel Regno Unito, a circa 5.500 casi all'anno. Ed è proprio a queste donne britanniche in età fertile che potrebbe essere offerta la nuova terapia. Kate Law, che dirige i test clinici di Cancer Research UK, sottolinea come "il cancro al seno sia sempre una diagnosi scioccante, ma è particolarmente triste quando la cura impedisce alle donne di avere figli. Questa scoperta è quindi molto incoraggiante e suggerisce che il trattamento per alcune donne possa essere meno devastante ma efficace come la chemioterapia".
Nel Regno Unito, ogni hanno, si fanno circa 42.000 diagnosi di tumore al seno e l'80% delle donne colpite ha più di 50 anni.
Sulla rivista The Lancet è stato pubblicato il rapporto sullo studio di Cancer Research Uk.


Redazione MolecularLab.it (21/05/2007)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: lhrh, seno, terapia ormonale, ormoni
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy