Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Il Consiglio «Competitività» rafforza ulteriormente la ricerca nell'UE

Europa


Aperta la strada all'istituzione di quattro Iniziative tecnologiche congiunte (ITC), passi avanti anche per quanto concerne l'Istituto europeo di tecnologia (IET)

Il 23 novembre il Consiglio «Competitività» dell'Unione europea ha aperto la strada all'istituzione di quattro Iniziative tecnologiche congiunte (ITC), con l'approvazione di finanziamenti a favore di partenariati pubblico-privati per un totale di 7,6 Mrd EUR. Inoltre, il Consiglio ha compiuto ulteriori passi avanti per quanto concerne la creazione dell'Istituto europeo di tecnologia (IET).

Le quattro ITC, con una durata prevista di dieci anni, comprendono le iniziative relative a sistemi tecnologici integrati (ARTEMIS), tecnologie per la nanoelettronica (ENIAC), farmaci innovativi (IMI) e aeronautica europea (CLEAN SKY). Saranno i primi programmi ad avvalersi dello strumento dei partenariati pubblico-privati previsto dal Settimo programma quadro (7° PQ).

I ministri hanno inoltre accolto positivamente i progressi compiuti dal Parlamento europeo e dal Consiglio nella procedura di codecisione per l'esame della proposta della Commissione per l'istituzione dell'IET.
I ministri della Ricerca UE hanno convenuto che l'istituto venga dotato di un organo direttivo, un direttore e un comitato esecutivo. Tuttavia, non dovrebbe nascere come nuovo istituto a se stante, ma piuttosto promuovere il collegamento in rete e la condivisione di risorse con università e istituti di ricerca presenti in tutta Europa. La ricerca inizialmente sarà incentrata su temi quali energia, cambiamento climatico e tecnologia dell'informazione. L'accordo costituisce la base di riferimento per una seconda lettura in Parlamento, dopodiché l'IET dovrebbe essere attivato nel corso del 2008. Questa decisione apre la strada anche alle prime Comunità della conoscenza e dell'innovazione (CCI).

Il Consiglio ha concordato anche un programma comune inteso a migliorare la qualità di vita degli anziani. Tra il 2007 e il 2013, la Commissione europea e gli Stati membri dell'UE investiranno 300 Mio EUR nel programma «Ambient Assisted Living», previo consenso del Parlamento europeo. Il programma è inteso a finanziare progetti per la messa a punto di prodotti e servizi intelligenti, che consentano agli anziani di vivere in modo indipendente il più a lungo possibile.

Ulteriori temi evidenziati dal Consiglio comprendono la necessità di favorire la mobilità dei ricercatori e istituire uno scambio di ricercatori di più ampia portata tra Europa e USA, l'uso ottimale delle risorse pubbliche per l'attività di ricerca e sviluppo e la cooperazione internazionale, nonché l'agevolazione dell'accesso alla ricerca scientifica per contribuire ad una più rapida diffusione dell'innovazione nei 27 Stati membri.

Fonte: Cordis (05/12/2007)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Ricerca, UE, IET
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy