Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Progetto dell'UE velocizza l'elaborazione dei brevetti

Europa


PatExpert è riuscito a fondare un sistema per il recupero, la classificazione e la produzione multilingue di informazioni sintetiche riguardanti i brevetti

Gli Stati membri dell'UE stanno promuovendo la creazione di un sistema di brevetti valido in tutta Europa e chiamato "Brevetto Comunitario" che permetterebbe a privati e imprese di ottenere un brevetto unitario comune per tutti. Secondo gli esperti i brevetti alimentano l'innovazione e la creatività, contribuendo così ad intensificare e sostenere la competitività degli europei. Per un team di ricercatori, l'uso di tecnologie del web semantico potrebbe essere la soluzione giusta per i brevetti.

Sostenuto con finanziamenti per 2,5 milioni di euro, il progetto PatExpert ("Tecniche avanzate di elaborazione di documenti riguardanti i brevetti") ha come obiettivo lo sviluppo di un servizio funzionante ed un cambiamento nel paradigma attualmente in uso per l'elaborazione dei brevetti. Il progetto è stato finanziato attraverso l'Area tematica Tecnologie della società dell'informazione del Sesto programma quadro (6°PQ).

PatExpert è riuscito a fondare un sistema di rappresentazione di contenuto multimediale per il recupero, la classificazione e la produzione multilingue di informazioni sintetiche riguardanti i brevetti. I partner del progetto hanno inoltre valutato e visionato materiale riguardante i brevetti per venire incontro alle esigenze di tutti gli utenti compresi gli inventori e gli esaminatori dei brevetti.

"Il più grande successo di PatExpert è stato dare inizio al cambiamento del paradigma attualmente usato nei servizi di elaborazione dei brevetti, da testuale a semantico," ha detto il leader del progetto, il professor Leo Wanner a Risultati TIC.
"Le implicazioni dell'uso di tecnologie semantiche nel campo dei brevetti sono di ampio respiro," ha aggiunto il ricercatore dell'Università Pompeu Fabra in Spagna. "Le tecnologie semantiche usate in PatExpert facilitano l'accesso ai contenuti della documentazione relativa ai brevetti e, quindi, migliorano l'accuratezza della ricerca, dell'analisi e della valutazione," tra le altre cose.

Sebbene il progetto si sia concluso meno di un anno fa, diversi gruppi hanno già espresso interesse per ciò che ha da offrire. "Stiamo già effettuando studi generali di rendimento ordinati da parti esterne per tecnologie selezionate," ha spiegato il professor Wanner. "Inoltre, Brügmann Software [un partner del progetto] sta per incorporare alcune delle tecnologie PatExpert nel suo principale prodotto di gestione brevetti, PatOrg."

Secondo il professor Wanner, PatExpert può essere commercializzato, in particolare poiché offre tecnologie all'avanguardia. "Ognuna delle sue tecnologie individuali può inoltre costituire una applicazione commerciale unica o essere incorporata in altri servizi di elaborazione di brevetti," ha sottolineato. "Stiamo ricevendo richieste da parti interessate ad aiutarci a portare le tecnologie di PatExpert sul mercato."

Secondo alcune fonti sono già stati lanciati, o sono stati proposti ad agenzie di finanziamenti, diversi progetti collegati aventi l'obiettivo di proseguire il lavoro svolto da PatExpert.

Il problema fondamentale dell'elaborazione dei brevetti è la grande quantità di lavoro. Il procedimento di richiesta comporta la "specifica tecnica" (cioè una descrizione dettagliata delle caratteristiche tecniche dell'invenzione), la "prosecuzione del brevetto" (cioè l'interazione tra l'ufficio brevetti e la domanda) e lo stato di "brevetto in corso di registrazione", durante il quale i brevetti sono in attesa dell'approvazione. Il brevetto viene concesso quando la richiesta è conforme alle leggi dell'ufficio brevetti e l'invenzione non è ancora stata brevettata.

L'Ufficio Europeo dei Brevetti (UEB) ha preparato un rapporto di ricerca che elenca tutti i documenti disponibili presso l'UEB e che potrebbe avere un ruolo fondamentale nella valutazione della "novità e attività inventiva" delle richieste di brevetto.

Da parte sua, la direttrice dell'UEB, Alison Brimelow, ha sottolineato che gli arretrati "cambiano la natura del sistema di brevettazione e creano ambiguità che possono essere sfruttate in modi che non potevano essere previsti da coloro che hanno stabilito il sistema di brevettazione".

Per maggiori informazioni, visitare:

PatExpert:
http://www.patexpert.org

Risultati TIC:
http://cordis.europa.eu/ictresults

Ufficio europeo dei brevetti
http://www.epo.org

Redazione MolecularLab.it (13/10/2009)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: brevetti, PatExpert, Europa
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy