Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Norvegia e Unione europea d'accordo sulla visione per il 2020 del SER

Ricercatore in laboratorio


UE e la Norvegia devono raddoppiare i loro sforzi per realizzare la visione dello Spazio europeo della ricerca (SER) di aumentare la mobilità di ricercatori, conoscenze e tecnologie

In un articolo del Consiglio norvegese della ricerca si legge che l'UE e la Norvegia devono raddoppiare i loro sforzi per riuscire a superare gli ultimi ostacoli e realizzare la visione dello Spazio europeo della ricerca (SER) per il prossimo decennio di aumentare la mobilità di ricercatori, conoscenze e tecnologie.

Parlando nel corso del recente forum norvegese del SER, alti funzionari della Commissione europea e del Consiglio norvegese della ricerca hanno sottolineato l'importanza della cosiddetta "quinta libertà" europea, per promuovere una maggiore collaborazione e mobilità dei ricercatori nel SER.

"Per raggiungere l'obiettivo della libera circolazione dei ricercatori e della conoscenza in Europa entro il 2020, lo sviluppo del SER dev'essere notevolmente accelerato rispetto a ciò che abbiamo visto finora", avrebbe detto Anneli Pauli, vice direttore generale della direzione generale della Ricerca della Commissione europea.

La Pauli ha continuato lodando l'impegno e l'approccio della Norvegia verso il SER, soprattutto non essendo uno Stato membro.

Arvid Hallen, direttore generale del Consiglio di ricerca ha ribadito questo punto di vista, suggerendo che la Norvegia non vuole rimanere indietro nella ricerca.

"Non vogliamo essere lasciati sul binario mentre il treno lascia la stazione.
La nuova strategia [della Norvegia] per la cooperazione internazionale ci permetterà di adottare un approccio più proattivo", ha affermato sul sito Internet del consiglio.

In ciò che il paese scandinavo chiama "l'internazionalizzazione della [sua] ricerca e politica di ricerca", un maggiore coinvolgimento nel SER è anche visto come un'arma essenziale per affrontare alcune delle sfide più urgenti - come ad esempio l'ambiente, l'energia sostenibile, la sicurezza alimentare, ecc - da parte della comunità scientifica e dalla società.

Il SER ha una grande influenza su diverse aree di lavoro del Consiglio di ricerca - secondo il rapporto pubblicato dopo il Forum -, dalla programmazione e il finanziamento, alla definizione delle priorità per i progetti di infrastrutture nazionali in Norvegia.

Infatti, i progetti di grandi infrastrutture di ricerca possono essere troppo costosi e complessi per essere creati e gestiti da un solo paese, e "... essendo un paese piccolo, la Norvegia deve collaborare con gli altri in materia di ricerca", ha fatto osservare Kyrre Lekve, sottosegretario di stato per il ministero dell'Istruzione e della ricerca.

"Dobbiamo motivare i nostri ricercatori a lavorare temporaneamente presso istituzioni estere e a riportare l'esperienza e le prospettive internazionali in Norvegia", ha aggiunto.

Ecco dove entra in gioco il SER, che fornisce condizioni vantaggiose ed efficaci, e una governance efficiente, per fare ricerca e investire nei settori ad alta intensità di ricerca e sviluppo in Europa. Il SER crea un forte valore aggiunto, promuovendo una concorrenza scientifica sana a livello europeo, garantendo al contempo un adeguato livello di cooperazione e di coordinamento.

La Commissione europea ha avviato numerose iniziative per aiutare il SER a raggiungere la sua visione per il 2020. Queste fanno parte del processo di Lubiana per una migliore governance del SER, lanciato dalla Commissione europea e dal Consiglio nel maggio 2008.

La Norvegia partecipa a molte di queste attività comuni, che includono programmi per le infrastrutture di ricerca europee, sistemi per aumentare la mobilità dei ricercatori (carriere e mobilità), programmi congiunti europei su larga scala e meccanismi di cooperazione internazionale di ricerca.

Il Consiglio norvegese della ricerca e il ministero dell'Istruzione e della ricerca della Norvegia organizzano l'annuale forum norvegese del SER, per tenere le parti coinvolte e i responsabili delle decisioni informati sulle opportunità offerte dallo Spazio europeo della ricerca.

Fonte: Cordis (22/03/2010)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Spazio europeo ricerca, ricerca, SER, Norvegia, Unione Europea
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy