Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scimmia aziona braccio con forza pensiero


La scimmia vede uno zucchino e mette un boccone in bocca. E un atto di routine, o lo sarebbe, se solo lanimale avesse usato le braccia. Ma questa scimmia del laboratorio di Andrew Schwartz allUnive

La scimmia vede uno zucchino e mette un boccone in bocca. E' un atto di routine, o lo sarebbe, se solo l'animale avesse usato le braccia. Ma questa scimmia del laboratorio di Andrew Schwartz all'Universita' di Pittsburgh ha le mani letteralmente legate dietro la schiena. La imbocca un braccio robotico che l'animale controlla con la forza del pensiero.
L'esperimento, presentato da Schwartz al Convegno di Neuroscienze in corso a San Diego, offre speranze per persone che hanno subito amputazioni o lesioni spinali che le hanno lasciate paralizzate. A parole il processo e' semplice: un sensore applicato al cervello della scimmia capta segnali elettrici da un gruppo di cellule della corteccia motoria, la porzione del cervello che controlla il movimento volontario. Un programma di computer interpreta i segnali e manda i comandi appropriati al braccio meccanico.
''Quando vedi il braccio che si muove sembra perfettamente naturale'', ha osservato Schwartz, che insegna bioingegneria e neurobiologia all'universita' nello stato di Pennsylvania Le scimmie di Schwartz, addestrate specificamente in un ambiente virtuale, per ora si limitano a portare il cibo alla bocca ma l'esperimento e' un esempio di cosa sara' un giorno possibile con le protesi.
Ad oggi il braccio robotico antropomorfo dell'Universita' di Pittsburgh ha le dimensioni di quelle di un bambino.
Ha un'articolazione della spalla che, come nell'uomo, offre tre possibilita' di movimento: verso il basso, da destra a sinistra e rotazione. Il gomito, come nell'uomo, offre un quarto elemento di liberta'. Il braccio umano, diversamente da quello meccanico di Pittsburgh, include le articolazioni del polso che aggiungono altri tre livelli di movimento.
Ben piu' complicato sara' il passaggio alla mano meccanica: nell'uomo i livelli di movimento sono ben 22.
''E' una'area di ricerca molto interessante e le cose hanno cominciato a muoversi velocemente'', ha osservato William Heetderks, ex direttore del laboratorio per le neuroprotesi al National Institute for Neurological Diseases.
Usare segnali celebrali per controllare un braccio che manovra in tre dimensioni e' ancora un compito difficile. Ma anche un gesto semplice come quello di controllare un cursore su uno schermo di computer potrebbe portare significativi benefici ai paraplegici.
In giugno ricercatori della Brown University a Providence in Rhode Island hanno impiantato un chip nel cervello di un ragazzo del Massachusetts paralizzato: il giovane e' stato in grado di azionare il cursore di un computer con la forza del pensiero e in questo modo e' riuscito a cambiare i canali della televisione e a aprire l'e-mail.

Fonte: Ansa (28/10/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: Pensiero, Scimmia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy