Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Italiano scopre come e perche' muoiono cellule cerebrali dopo ictus


Un gruppo di ricercatori guidato dallitaliano Pierluigi Nicotera ha scoperto lesatto meccanismo che porta alla morte delle cellule cerebrali dopo un ictus. Tutta colpa di unoverdose di calcio,

Un gruppo di ricercatori guidato dall'italiano Pierluigi Nicotera ha scoperto l'esatto meccanismo che porta alla morte delle cellule cerebrali dopo un ictus. ''Tutta colpa di un'overdose di calcio'', spiega su 'Cell' lo scienziato che lavora nell'Unita' di tossicologia del Medical Research Council di Leicester, in Gran Bretagna. Quando infatti una persona viene colta da un ictus il flusso sanguigno al cervello si riduce e i neuroni restano in 'debito d'ossigeno'. Questo meccanismo ''innesta un aumento pericoloso degli ioni calcio nelle cellule cerebrali e si inceppa il sistema per smaltirli velocemente''. Nicotera e i suoi colleghi hanno osservato cosa accadeva nel cervello di alcuni topi di laboratorio cui veniva indotto l'ictus.
''Quando manca l'ossigeno al cervello - spiega - i neuroni rilasciano una serie di segnali chimici per comunicare tra loro l'accaduto. E uno di questi segnali in particolare, chiamato glutammato, determina un aumento esponenziale degli ioni del calcio che poi danneggiano le stesse cellule del cervello. Questa sostanza, infatti - prosegue Nicotera - attiva un enzima, la calpaina, che riduce una proteina della membrana cellulare dei neuroni che regola l'eliminazione del calcio dall'interno delle cellule''. Questo meccanismo una volta inceppato produrrebbe un letale accumulo di calcio nelle cellule. Da qui il danno. ''E questa lunga catena di eventi legati tra loro - prosegue il ricercatore italiano - spiegherebbe anche il perche' le terapie per arrestare i danni dell'ictus che si limitano a 'chiudere le porte' al calcio siano di poco effetto. Per impedire i severi danni neuronali, infatti - sottolinea - bisogna aiutare le cellule anche a smaltire l'eccesso che hanno al loro interno''. Il team di scienziati sta gia' studiando una serie di molecole per verificare se e come si possano aiutare le cellule nervose a eliminare gli accumuli di calcio. ''Ma siamo solo all'inizio della ricerca - avverte - dunque prima di avere a disposizione nuove classi di farmaci ci vorranno ancora alcuni anni'', conclude.

Fonte: AdnKronos (31/01/2005)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: ictus, cervello
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy