Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file

Inserisci il tuo elaborato

Malt1 la proteina che ti infiamma



Contrastando l'azione di questa proteasi, si potrebbe permettere all'organismo di ristabilire la propria capacitÓ naturale di bloccare i processi infiammatori
L'infiammazione Ŕ una normale reazione di protezione contro le infezioni, che mira a rimuovere gli agenti patogeni dall'organismo, ma a volte va fuori controllo dando origine a malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, la malattia di Crohn, la psoriasi, ma portando anche, in alcuni casi, allo sviluppo di forme tumorali. Per le patologie autoimmuni pi¨ severe la strategia terapeutica attuale Ŕ quella di agire per inibire in una certa misura il sistema immunitario, con ovvi effetti collaterali indesiderati. Strategie alternative richiedono una migliore comprensione di tutti i passi del processo infiammatorio.
Ora, per la prima volta alcuni ricercatori dell'UniversitÓ di Ghent, del Flanders Institute for Biotechnology e dell'UniversitÓ cattolica di Lovanio hanno dimostrato che una proteina, MALT1, Ŕ in grado di distruggere la proteina A20, che ha un ruolo di primo piano nell'inibizione dell'infiammazione.



Come spiegano in un articolo pubblicato sull'ultimo numero della rivista "Nature Immunology"a firma Beatrice Coornaert, Rudi Beyaert, Thijs Baens e Peter Marynen, da tempo era noto che la proteina MALT1 ha un ruolo nel promuovere le reazioni infiammatorie, ma non erano chiari i meccanismi attraverso cui tale azione si svolge. I ricercatori hanno ora scoperto che MALT1 Ŕ una proteasi, che fa letteralmente a pezzi la proteina A20.

I ricercatori sperano di riuscire a sviluppare farmaci che, contrastando l'azione di MALT1, permettano all'organismo di ristabilire la propria capacitÓ naturale di bloccare i processi infiammatori, fornendo cosý un'alternativa agli attuali trattamenti che interferiscono pesantemente con l'efficienza del sistema immunitario. Federico Cesareo




Inoltra: Inoltra via mail Vota:  

 
Disclaimer & Privacy Policy