Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file

Inserisci il tuo elaborato

Bioetica



Dalle fragole alle emozioni: come cercare la salute naturalmente

Quanto è possibile occuparsi della propria salute ogni giorno?
La più recente ricerca scientifica risponde: moltissimo. Sarebbe dunque opportuno che ognuno di noi conoscesse i modi attraverso i quali può aiutare il proprio corpo a stare bene, agendo consapevolmente anziché sperare nella fortuna. In particolare, pochi sanno che possono armare le proprie difese naturali anche contro uno dei mali peggiori: il cancro.
Risulta con sempre maggiore evidenza che la maggior parte dei tumori dipende da fattori ambientali e connessi allo stile di vita, piuttosto che da cause genetiche ereditarie. Gli studi epidemiologici ne danno una prova lampante: tumori come quelli al seno, al colon e alla prostata, i più diffusi in Occidente, fra gli asiatici sono da sette a sessanta volte meno frequenti. Le ... >>

Esseri umani del XXI sec., essere umani nel XXI sec.

La necessità dell'uomo di soddisfare al meglio i propri bisogni, tra cui quello di rispondere a domande che la consapevolezza del se gli pone e che nascono dal desiderio di capire se stesso e ciò che lo circonda: comprendere il significato della vita, della morte, della sofferenza… lo conduce nell'arco dei millenni, a sviluppare sistemi di indagine e traduzione, siano essi scientifici o filosofici, per conferire concretezza e semantica all'esistenza.
Nel tempo si passa, quindi, attraverso diversi stadi, determinati dal contesto sociale e culturale, in cui l'interpretazione dei fenomeni naturali evolve dalla concezione divina e si integra ad un'accezione biologica e biochimica che procede attraverso le tecnologie per l'osservazione fino alle attuali tecnologie applicate ... >>

Educazione e sensibilizzazione al consumo degli alimenti

La qualità nutrizionale degli alimenti che mangiamo ogni giorno è il beneficio più importante che ci può pervenire quando ci alimentiamo poiché grazie all’assunzione degli stessi introduciamo nel nostro organismo delle sostanze identificate come nutrienti: Carboidrati, Proteine, Lipidi, Sali Minerali, Vitamine e Acqua. Tra questi possiamo distinguere i nutrienti calorici da quelli non calorici.
Quando un alimento contiene calorie significa che dalla sua combustione ne deriva una certa quantità di energia che può essere utilizzata per compere azioni. Il termine caloria ha un significato sia un fisica che in biologia:
Fisica: Unità di misura della quantità di calore pari all'energia necessaria per portare 1 grammo di acqua distillata da 14,5 °C a 15,5 °C alla pressione di un'atmosfera; ... >>

La persona in Bioetica

La Persona in Bioetica
Gianfranco Vazzoler pediatra e componente della Consulta di bioetica di Pordenone nella sua relazione al convegno su 'Le sfide della neonatologia alla bioetica e alla società: le buone ragioni della Carta di Firenze' all''ospedale Meyer, ha detto:
I feti, i neonati fortemente prematuri, i ritardati mentali gravi e coloro che sono in uno stato vegetativo permanente, cioè senza speranza, costituiscono esempi di non persone umane.
E' persona chi ha autocoscienza, senso morale e razionalità.
Alcuni neonati sono neurologicamente e fisicamente così compromessi da essere impossibilitati irreversibilmente ad acquisire il loro potenziale di conquista dei diritti. Non potranno mai diventare persone e quindi il loro migliore interesse non ... >>

Dimostrati gli effetti negativi del fumo passivo su gravidanza e fertilità

Un gruppo di ricercatori americani coordinati da Luke Peppone della University of Rochester (Usa), hanno raccolto svolto uno studio esaminando i dati relativi a circa 4800 donne curate, tra il 1982 e il 1998, presso il Roswell Park Cancer Institute di New York.
Dallo studio è emerso che le donne che da piccole sono state esposte al fumo passivo, anche a distanza di molti anni, rispetto alle altre potrebbero avere maggiori problemi di fertilità anche se da adulte seguono uno stile di vita salutare.
 
Le tossine del fumo potrebbero essere in grado di danneggiare permanentemente la fertilità delle donne aumentando il rischio di aborti e diminuendo le possibilità di rimanere incinta.
I dettagli dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Tobacco Control del mese di Dicembre ... >>

Sentenza 45126 Cassazione in tema di Consenso Informato

L'art. 32 della Costituzione italiana sancisce che nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge, in sintonia con il principio fondamentale della inviolabilità della libertà personale (art. 13).
Sulla base di questo articolo si è creata, nel nostro paese, la pratica del Consenso Informato. Cioè il paziente non può essere sottoposto ad un trattamento sanitario se non è previamente informato sui benefici del trattamento e sulle possibili conseguenze negative che tale trattamento potrebbe comportare sul suo stato di salute.
Ma la buona prassi del Consenso Informato, a volte, risulta essere una mera pratica burocratica piena di parole tecniche di difficile comprensione, da far firmare al paziente solo per evitare qualsiasi ... >>

Metalli e Mt in branzini esposti al rame

TESI di Cantani Ivan
TITOLO: Metalli e metallotioneina in branzini esposti al rame
RELATORE: Emerito Prof. Carpené Emilio
CO-RELATORE: Prof.ssa Andreani Giulia
PREFAZIONE
Nel particolare la presente ricerca si occupa dell’osservazione e dell’analisi delle risposte biochimiche cellulari del Dicentrarchus labrax (branzino) allevato e selvatico, in base ai quantitativi di metalli pesanti quali il Rame, il Cadmio e lo Zinco da essi assorbiti.
Questa ricerca si va ad inserire in quel più ampio progetto strategico d’ateneo che ha preso il via da Dicembre 2007 nella Facoltà di Medicina Veterinaria di Ozzano Emilia, che ha come titolo DRAMET, un progetto che coinvolge più dipartimenti e ricercatori della Facoltà di Veterinaria e si occupa di studiare la doppia vita che riveste ... >>

Scoperto nuovo attore nel sistema immunitario

Akirin svolge un ruolo importante nell’innesco della risposta immunitaria innata
Un gruppo internazionale di scienziati ha scoperto un nuovo attore nel sistema immunitario di moscerini della frutta, topi ed esseri umani. La molecola, che è stata chiamata Akirin (termine giapponese che significa «fare chiarezza»), svolge un ruolo importante nell’innesco della risposta immunitaria innata.
Gli scienziati, di Francia, Germania e Giappone, hanno pubblicato le loro conclusioni sulla rivista «Nature Immunology».
Il sistema immunitario innato è presente in tutti gli animali. Quando i recettori che si trovano sulla superficie delle cellule riconoscono un invasore, inviano un messaggio all’interno della cellula, che quindi rilascia proteine immunologicamente attive. Il sistema immunitario innato ... >>

I plasmidi come vettori di clonaggio

Abbiamo già discusso alcuni dettagli relativi ai plasmidi. Essi hanno proprietà molto utili per il clonaggio. Queste proprietà includono:
(1) dimensioni ridotte che facilitano l'isolamento e la manipolazione del DNA;
(2) forma circolare che rende il DNA più stabile durante l'isolamento;
(3) origine di replicazione indipendente, in modo tale che la replicazione del plasmide nella cellula proceda indipendentemente dal controllo diretto del cromosoma;
(4) elevato numero di copie nella cellula che rende possibile l'amplificazione del DNA;
(5) presenza di marcatori selezionabili, quali la resistenza ad antibiotici, che semplificano l'identificazione e l'isolamento dei cloni contenenti plasmidi.
Sebbene in condizioni naturali i plasmidi coniugativi siano ... >>

Emofilia e nuove terapie genetiche

La lotta alle malattie congenite della coagulazione, come l’emofilia o la deficienza di “Fattore VII”, sta compiendo promettenti passi avanti. E’ quanto emerge dalle ricerche di Franco Pagani del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (ICGEB) di Trieste, svolte in collaborazione con un’equipe dell’Università di Ferrara, i cui risultati sono appena stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale Blood. I ricercatori italiani propongono un nuovo approccio terapeutico ai difetti gravi della coagulazione che possono provocare nei pazienti emorragie talvolta fatali. ”Il nostro gruppo – spiega Pagani - ha esaminato in particolar modo la deficienza di “Fattore VII”, una malattia genetica più rara dell’emofilia, che può colpire in ugual misura sia uomini che donne e ... >>

La memoria vacilla? Tutta colpa di un gene

«Carneade! Chi era costui? [...] Carneade! Questo nome mi par bene d’averlo letto o sentito…». Come Carneade anche importanti date storiche, capitali europee, formule matematiche precipitano nel misterioso oblio che spesso avvolge queste e simili nozioni, e tanti studenti condividono con Don Abbondio il difetto di una memoria corta. Ebbene, da oggi non è più misterioso quell’oblio tanto vituperato dagli insegnanti, e  chi non ha la fortuna di avere un’ottima memoria è pienamente giustificato, perché la colpa sarebbe di un gene. La scoperta è frutto delle ricerche condotte da un gruppo di studiosi svizzeri. Si tratta del gene “5-HT2a”, che controlla il recettore della serotonina, la sostanza che permette la trasmissione di messaggi tra le cellule nervose. I ricercatori dell’Università di Zurigo ... >>

Si identificano staminali leucemia infantile

Identificate le staminali della forma piu' comune di leucemia infantile. Un
risultato che "rende piu' facile trovare cure mirate contro questo tumore del
sangue che colpisce i bambini", rivelano su Science i ricercatori britannici
dell'universita' di Oxford. Si tratta di rare staminali che si trovano nel
sangue e che funzionano "come un 'centro di controllo' in grado di produrre
milioni di cellule cancerose che mano a mano sopravanzano quelle sane", spiega
il coordinatore dello studio, Tariq Enver. La scoperta e' arrivata grazie a due
gemelle monozigoti britanniche di quattro anni, Olivia malata di leucemia, e sua
sorella sana Isabella.
Grazie a questo privilegiato punto di osservazione, gli scienziati sono ... >>

Rivalutati i radicali liberi

E’ a tutti noto che i radicali liberi sono responsabili dell’invecchiamento e dell’insorgenza di patologie degenerative e/o proliferative, come il cancro.
Una recente scoperta effettuata presso l’Istituto di Scienze dell’Alimentazione (Isa) del Cnr di Avellino, diretto da Antonio Malorni, ha scardinato questa consolidata immagine deleteria, assegnando ai radicali liberi un ruolo di regolazione dell’espressione genica, almeno nel caso studiato dei geni responsivi agli estrogeni. La scoperta, pubblicata sul secondo numero del 2008 della rivista Science, ha la firma di un team esclusivamente italiano.
Come è noto, il nostro DNA, una molecola di circa due metri di lunghezza, è contenuto nel nucleo delle cellule, che ha un diametro medio di 5-7 milionesimi di metro. Ciò è possibile ... >>

Per il mal di schiena c'è la micrografia

Secondo gli ultimi dati statistici il mal di schiena è la prima causa di assenza dal lavoro. Solo in Italia ne soffrono oltre 15 milioni di persone. Oggi una nuova metodica ci permette di lavorare in microgravità ottenendo ottimi risultati.
La microgravità è stata studiata e sperimentata da molti anni presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti, sotto la sapiente guida del prof. Raoul Saggini, direttore della cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa. Si tratta di una metodica terapeutica non invasiva che consente di porre rimedio ai più fastidiosi “problemi di schiena” (ernie, protrusioni discali, scoliosi, ipercifosi, ecc.) grazie ad un meccanismo che permette la decompressione delle principali vertebre che causano la patologia. Ciò si ottiene con l’utilizzo di alcuni vincoli ... >>

Importanza dell'olio d'oliva contro il cancro

E’ l’olio extra vergine d’oliva l’arma primaria per impedire l’insorgenza del cancro. Lo ha rivelato Massimo Lopez, direttore del dipartimento di Oncologia dell’Istituto dei Tumori di Roma, membro del Comitato Scientifico della Human Health Foundation (Fondazione nata a Spoleto nel 2006 che punta alla lotta ai tumori) e autore del libro “Cancro: conoscerlo per imparare a sconfiggerlo”.
Lopez ha sottolineato come una dieta corretta aiuti a eliminare il 25% dei tumori e soprattutto l’utilizzo dell’olio extra vergine di oliva sia un importante coadiuvante di alcuni processi che possono inibire l’insorgenza del cancro, oltre ad essere di aiuto alla prevenzione. “Sotto questo secondo aspetto - ha spiegato Lopez - poiché nel 20% dei tumori alla mammella è espresso l’HER2, un recettore della ... >>

Malt1 la proteina che ti infiamma

Contrastando l'azione di questa proteasi, si potrebbe permettere all'organismo di ristabilire la propria capacità naturale di bloccare i processi infiammatori
L'infiammazione è una normale reazione di protezione contro le infezioni, che mira a rimuovere gli agenti patogeni dall'organismo, ma a volte va fuori controllo dando origine a malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, la malattia di Crohn, la psoriasi, ma portando anche, in alcuni casi, allo sviluppo di forme tumorali. Per le patologie autoimmuni più severe la strategia terapeutica attuale è quella di agire per inibire in una certa misura il sistema immunitario, con ovvi effetti collaterali indesiderati. Strategie alternative richiedono una migliore comprensione di tutti i passi del processo infiammatorio. ... >>

Due geni per la salute del sistema immunitario

La scoperta rappresenta un “anello mancante” nel cammino chimico che, se alterato, è coinvolto nell’insorgenza di patologie quali il lupus, il diabete di tipo 1, il cancro e l’AIDS
Un gruppo di ricerca del Weill Cornell Medical College di New York ha identificato due geni che sono coinvolti nella produzione dell’interleuchina-10 (IL-10), un’importante citochina che fa parte del sistema immunitario. La scoperta rappresenta un “anello mancante” nel cammino chimico che, se alterato, è coinvolto nell’insorgenza di patologie quali il lupus, il diabete di tipo 1, il cancro e l’AIDS.
"La produzione di IL-10 deve essere mantenuta in un delicato equilibrio affinché l’organismo possa rimanere in salute”, ha spiegato Xiaojing Ma, docente di immunologia e microbiologia della Weill ... >>

Alcune proteine aggressive nel tumore al seno

Era da tempo in cima alla lista dei principali indiziati di un delitto di cui ogni anno sono vittima oltre 36mila donne italiane, ma malgrado la sua puntuale presenza sulla scena del crimine, finora nessuno era mai riuscito ad incastrarla. Il suo nome e' interleuchina 6, una proteina il cui eccesso e' tradizionalmente associato ad un tumore, quello al seno, che uccide nel nostro paese circa 11mila donne l'anno. A trovare finalmente la pistola fumante che la inchioda alle sue responsabilita' un gruppo di giovani ricercatori dell'Universita' di Bologna che, secondo la rivista scientifica Journal of Clinical Investigation  ha dimostrato che la proteina non solo rende piu' aggressive le cellule tumorali, ma induce anche un effetto 'dottor Jekyll e mister Hyde' ... >>

Biologia del sistema immunitario

Le cellule T maturano, acquistano capacità funzionali e apprendono il concetto di self all'interno del timo. Il timo svolge il duplice compito della selezione positiva (i cloni che riconoscono il complesso MHC/Ag vengono posti in condizione di proliferare, maturare e migrare in periferia) e della selezione negativa (i cloni che reagiscono al self, riconoscendolo come estraneo, vengono eliminati). Gli esatti meccanismi cellulari e molecolari di questa selezione non sono del tutto conosciuti.
Durante lo sviluppo fetale la cellula staminale T, derivata dal midollo osseo, si sposta nel timo, dove matura e apprende il concetto di self. Si svolge quindi il processo della selezione timica e ai linfociti maturi viene consentito di lasciare la ghiandola; essi si ritrovano nel sangue periferico ... >>

Tecnica di Southern

  
   I frammenti di DNA generati dalle endonucleasi di trascrizione, separati per elettroforesi sul gel e trasferite col blotting su membrane filtro vengono rilevati con sonde radioattive di DNA. Questa procedura e' denominata tecnica di Southern. Promotori della sintesi di mRNA eucariotico sono piu' complessi di promotori procariotici, possono richiedere fattori di trascrizione multipli per formare un complesso di trascrizione. Hanno specifiche sequenze di Dna "TATA " box, che vengono riconosciute come proteine e sono tutti DNA a cui si lega RNA polimerasi per la trascrizione.
Federico Cesareo >>

273 proteine chiave per l'infezione HIV

Molti studiosi concordano sul fatto che i fattori di dipendenza possano costituire un bersaglio per futuri trattamenti farmacologici PAROLE CHIAVEHIV
AIDS
L’HIV – il virus che causa l’AIDS – è incredibilmente semplice e allo stesso tempo complesso. Esso contiene solo 9000 basi di RNA, un milionesimo del materiale genetico contenuto in una cellula umana e un corredo di nove geni che codificano per 15 proteine. Inoltre, può attaccare senza sosta cellule immunitarie finché l’intero sistema collassa, aprendo la strada a un’ampia serie di patologie, anche letali.
Affinché l’HIV possa produrre danno, tuttavia, esso deve infettare ripetutamente nuove cellule e replicarsi, e per questo processo ha bisogno dell’aiuto dell’ospite.
In un articolo ora pubblicato sulla versione online ... >>

GDF5 un gene responsabile dell'altezza

In uno studio sull’intero genoma che coinvolge più di 35.000 persone, un gruppo di ricercatori italiani dell’Istituto di Neurogenetica e Neurofarmacologia (INN) del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Cagliari, in collaborazione con altri gruppi internazionali, ha scoperto nell’ambito del Progetto ProgeNIA che un polimorfismo del DNA, recentemente legato all’osteoartrite, ha un ruolo essenziale nella determinazione dell’altezza di un individuo.
“Fino ad ora si conosceva solo un altro gene responsabile della variazione nella statura”, spiega la ricercatrice Serena Sanna dell’INN-CNR. “Le nuove varianti, sebbene siano responsabili solo per una piccola porzione della componente genetica determinante in tale aspetto, con un effetto che può variare tra i 0.3 cm ai 1.4 cm., sono importanti ... >>

La diossina e i suoi effetti

La diossina e i suoi effetti
La diossina (inglese dioxin), è un composto organico eterociclico la cui struttura consta di un anello con quattro atomi di carbonio, insaturi, e due di ossigeno di formula bruta C4H4O2.
I suoi isomeri di posizione sono:
• La 1,4-diossina (CAS 290-67-5), il capostipite più stabile.
• La 1,2-diossina (CAS 289-87-2), di caratteristiche dissimili, più instabile (strutturalmente è un endoperossido).
Sono stabili anche le relative forme diidrogenate (n,n'-diidro-n'',n'''-diossina) quindi compresa la 1,3-diossina, mentre l'idrogenazione di entrambi i doppi legami conduce al diossano.
L'isomero 1,4 è un liquido incolore ed estremamente infiammabile, come quasi tutti gli eteri, il composto si può intendere come l'etere ... >>

Esperimenti sugli oli alimentari

Osservazione del comportamento dei Sali Biliari nella digestione dei grassi contenuti nell’olio alimentare.
Spagnulo S.*
* Divulgatore Scientifico ed esperto in biologia, incaricato del progetto SeT (Scienza e Tecnologia) del MIUR presso Istituto comprensivo 1 di Trepuzzi (Le).

Introduzione
La fisiologia della nutrizione è quella branca della biologia e della medicina che si occupa di studiare come funziona il nostro apparato digerente, a differenza dell’anatomia che tratta di identificare e caratterizzare le strutture dei differenti apparati.
La digestione e l’assorbimento delle sostanze d’importanza nutrizionale, sono i due processi che si succedono l’uno con l’altro; per digestione intendiamo la demolizione delle sostanze complesse, processo essenziale poiché ... >>

Prove sull'inquinamento delle piogge in Salento

Misurazione e monitoraggio qualitativo e quantitativo della
concentrazione di inquinanti nelle piogge in Salento mediante
il campionamento diretto.
(metodologie e risultati)
Spagnulo S.

Introduzione
La disponibilità delle risorse idriche è un problema quanto mai attuale, sia a livello nazionale, che planetario, dato l’incremento delle richieste, legato allo sviluppo industriale, crescita demografica, alla civilizzazione, e la minore disponibilità dovuta alle variazioni climatiche e all’inquinamento.
In Italia vengono convogliati attraverso gli acquedotti (di ogni comune) circa 6 miliardi di metri cubi di Acqua all’anno che si prevede, saliranno a 10 metri cubi nel 2015, pertanto il patrimonio idrico disponibile deve essere tutelato perché è più difficile risanare ... >>

La genetica va avanti nello studio malattie

Colesterolo e trigliceridi: scoperti 7 nuovi geni ‘colpevoli’
Individuati nuovi geni responsabili della produzione e dell’accumulo dei lipidi nelle arterie. Lo studio apre la strada a nuove strategie di prevenzione e trattamento per le malattie coronariche
Un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Neurogenetica e Neurofarmacologia  di Cagliari, in collaborazione con vari gruppi internazionali, ha analizzato l’intero genoma di oltre 20.000 individui, scoprendo sette nuovi geni responsabili dell’aumento del colesterolo e trigliceridi e confermando 11 geni precedentemente scoperti da altri gruppi.
“Sappiamo che molti fattori, come la sedentarietà, la dieta e il fumo, influenzano la produzione e l’accumulo dei lipidi nelle arterie”, spiega Serena Sanna, ricercatrice del progetto ... >>

Influenza aviaria virus che mutano facilmente

Virus che mutano con facilità
Tutti i virus influenzali di tipo A sono noti per l'instabilità genetica, in quanto sono soggetti a numerose mutazioni durante la replicazione del Dna e sono privi di meccanismi di correzione. Il fenomeno, definito di ‘deriva genetica’, genera cambiamenti nella composizione antigenica di questi virus. Una delle attività principali della sorveglianza influenzale è quindi quella dedicata al monitoraggio di questi cambiamenti, condizione di base per la scelta di una appropriata composizione vaccinale. Inoltre, i virus di tipo A possono andare incontro a riassortimenti del proprio materiale genetico, secondo un processo definito di ‘shift genetico’, che fa sì che vengano prodotti nuovi sottotipi virali diversi da quelli parentali, e capaci quindi di indurre ... >>

L'H5N1 colpisce ancora

Il virus dell’H5N1 nei volatili selvatici e domestici in Europa: permane lo stato di allerta verso una costante minaccia per la sanità pubblica
Sin dalla comparsa, nell’inverno 2005-2006 alla frontiera dell’Unione europea, del virus dell’influenza aviaria A/H5N1, che ha provocato casi umani in Turchia, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha prodotto documenti sulla valutazione dei rischi per la salute pubblica connessi al virus A/H5N1 e una guida su come proteggere i soggetti potenzialmente esposti al virus [1].
Negli ultimi tre anni, anche l’Ue ha compiuto sforzi notevoli per il miglioramento della protezione del pollame domestico dall’infezione da virus A/H5N1, tra cui il rafforzamento delle misure di biosicurezza intorno ai volatili domestici ... >>

Staminali embrionali cureranno il Parkinson

Sono ben lieto di informare voi tutti che il direttore del laboratorio di biologia di  Londra Stephen Minger, iniziera' entro l'anno a sviluppare le staminali embrionali a partire da embrioni ibridi e ritiene che nel giro di tre anni ci potra' essere una svolta nelle cure del Parkinson.
Parlare di ibridi e' sbagliato perche' svuotando l'ovocita bovino del suo DNA non resta niente dell'animale di provenienza e tutto il materiale genetico e' umano.L'intento e' quello di formare linee cellulari di staminali embrionali per studiare terapie contro le malattie neurodegenerative.
Come riferiscono gli scienziati a Londra anche io ritengo che i primi risultati riguarderanno il Parkinson.
Purtroppo tempi lunghi sono previsti per malattie neurovegetative ... >>

Il segreto delle triplette anonime

Se il modello verrà confermato, sarà possibile studiare una linea terapeutica comune a tutte queste malattie .
Mutazione genetica
Sindrome dell'X fragile, distrofia miotonica, malattia di Huntington sono tre patologie ereditarie molto diverse fra loro, ma sono accomunate da una caratteristica molto spiacevole: costringono gli eventuali portatori a vivere come sotto l'incubo di una bomba a tempo.
Queste malattie - una ventina in tutto e note come malattie della ripetizione di trinucleotidi - sono provocate da una insolita mutazione genetica all'interno di un gene (diverso da malattia a malattia), nel quale è presente più volte un'anomala ripetizione di una sequenza di tre lettere. Dal numero di ripetizioni della sequenza è possibile inoltre predire l'età di insorgenza ... >>

Geni per la salute del sistema immunitario

La scoperta rappresenta un “anello mancante” nel cammino chimico che, se alterato, è coinvolto nell’insorgenza di patologie quali il lupus, il diabete di tipo 1, il cancro e l’AIDS .
Un gruppo di ricerca del Weill Cornell Medical College di New York ha identificato due geni che sono coinvolti nella produzione dell’interleuchina-10 (IL-10), un’importante citochina che fa parte del sistema immunitario. La scoperta rappresenta un “anello mancante” nel cammino chimico che, se alterato, è coinvolto nell’insorgenza di patologie quali il lupus, il diabete di tipo 1, il cancro e l’AIDS.
"La produzione di IL-10 deve essere mantenuta in un delicato equilibrio affinché l’organismo possa rimanere in salute”, ha spiegato Xiaojing Ma, docente di immunologia e microbiologia della Weill Cornell. ... >>

Genetica e malattie ereditarie

Genetica e malattie ereditarie, dei più importanti campi di interesse della moderna genètica umana è costituito dallo studio delle malattie o disturbi ereditari per quanto riguarda i meccanismi d'insorgenza, le modalità di trasmissione, le tecniche di individuazione precoce e di prevenzione. È opportuno considerare che oltre un quinto delle sostanze di natura proteica presenti nell'organismo umano compare con caratteristiche che in qualche maniera differiscono da quelle tipiche della stragrande maggioranza della popolazione. Questo notevolissimo grado di variabilità genetica, o polimorfismo, all'interno della popolazione «normale», giustifica in larga misura le variazioni naturali che hanno luogo nelle caratteristiche somatiche e psichiche dei singoli individui, dall'altezza ... >>

Fin dai tempi di Darwin la classificazione filogen

I dettagli della diversificazione evolutiva delle piante con fiori sono sempre rimasti un enigma, fin da quando Charles Darwin si riferì alla loro storia evolutiva come a un "abominevole mistero".
Ora, grazie al sequenziamento del genoma dei cloroplasti di queste piante, due gruppi di ricercatori dell'Università del Texas a Austin, diretti da Robert Jansen, e dell'Università della Florida, diretti da Doug e Pam Soltis, sono riusciti a tracciare un quadro generale dei rapporti filogenetici delle angiosperme, di cui danno conto in due articoli pubblicati sull'ultimo numero dei Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS).
Queste ricerche hanno confermato che il genere che oggi è più vicino alle piante che originariamente si separarono per dare origine ... >>

Come si rimane cellula staminale

Le molecole cruciali per questo cruciale e delicato mantinimento in "stand-by” sono indicate dalle sigle H3K4me3 e H3K27me3, e sono classificate tra le cosiddette modificazioni epigenetiche che influenzano gli schemi di attivazione dei geni PAROLE CHIAVECellule staminali
Una cellula staminale embrionale viene controllata dalla presenza e dell’azione di modificazioni proteiche che silenziano ogni gene che potrebbe prematuramente istruire la cellula a svilupparsi in tessuto cardiaco o in qualunque altro tessuto specializzato. Grazie alla presenza simultanea di diverse modificazioni proteiche, tuttavia, le cellule staminali sono pronte per svilupparsi in cellule specializzate.
È quanto riferiscono sulla rivista “Cell - Stem Cell”, i ricercatori di un’ampia collaborazione scientifica ... >>

la pillola contraccettiva alle 11enni

La pillola contraccettiva alle 11enni in una scuola americana ; dibattito aperto anche in Italia.
I profilattici agli undicenni li distribuivano gia’ dal 2000 . Ma i ventuno casi di ragazze appena adolescenti rimaste incinte negli ultimi anni , hanno spinto la King Middle School di Portland, nel Maine, a fare un passo piu’ radicale e gia’ molto controverso , con echi in tutti gli Stati Uniti e in Europa. Questa scuola media , frequentata da un migliaio di studenti, ha deciso infatti che il suo consultorio medico mettera’ a disposizione anche pillole anti-concezionali , cerotti spermicidi e iniezioni del giorno dopo per le studentesse gia’ a partire dalla sesta classe. Ovviamente il dibattito e’ accesissimo. Il fronte dei genitori e’ diviso, le Chiese protestano scandalizzate associate ... >>

Terapia dei fibromi uterini : Nuove frontiere

Terapia dei fibromi uterini : Nuove frontiere .
Non richiede intervento chirurgico ne’ anestesia e sembrerebbe avere scarsi effetti collaterali. Suscita quindi grande interesse la nuova tecnica per eliminare i fibromi uterini con gli ultrasuoni per ora utilizzata in Stati Uniti, Gran Bretagna, Israele e presto in arrivo anche da noi.
Nonostante le aspettative rimangono pero’ i dubbi sulla sua completa efficacia soprattutto nel lungo termine.
I fibromi dell’utero , tumori benigni del tessuto muscolare dell’utero, sono uno dei disturbi piu’ comuni nelle donne tra i 30 e i 45 anni. La loro crescita dipende anche dagli ormoni ovarici in circolo e, di solito, c’e’ una familiarita’ a svilupparli. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che vadano trattati soltanto se provocano ... >>

I giovani e le Scienze

I Giovani e le Scienze
di Stefano Spagnulo
Questo articolo nasce da uno stato d’animo maturato già in 10 anni di attività, affiorato negli ultimi tempi per la scarsa tutela della ricerca e della divulgazione scientifica. Oramai l’Italia è un paese che con la ricerca non ha nulla a che fare. Di questo se ne parla tanto e purtroppo tanto è lo scarso interesse della gente riguardo il progresso scientifico e tecnologico.
Forse tutto nasce dal fatto che non si conosce bene l’impresa scientifica. Provate tutti a fare una cosa: andate per strada e domandate alla gente cosa significa il termine scienza. Molti vi sapranno rispondere, molti no, ma bene o male a tutti verrà presente nel cervello un figura di un camice bianco o di un telescopio su di un osservatorio astronomico.
Forse ... >>

Scienza, politica e formazione.

Il signor One si chiede come mai è stata tanto insufficiente l’informazione scientifica in occasione del referendum sulle cellule staminali e sono totalmente in accordo con lui quando ci ricorda che il Sistema Internet è uno straordinario mezzo “democratico” per la diffusione della cultura, della conoscenza e dell’informazione scientifica in qualsiasi campo.
Questa osservazione mi porta però a rinnovare la discussione che spesso ho sostenuta con colleghi ed amici sul fatto che mentre lo sviluppo in lingua inglese diventa sempre più importante, la divulgazione in italiano è poco efficiente, anche perché spessissimo la nostra si riferisce solamente a informazioni commerciali.
Se prendiamo in considerazione i siti delle nostre più che blasonate Università degli Studi ci troviamo di fronte ... >>

Scienza, Politica e Religione

Non essendo un grande conoscitore della materia ho assistito, nel periodo pre-referendum, alle innumerevoli discussioni riguardanti la fecondazione assistita e la ricerca sulle cellule staminali embrionali. Ma tra televisione, giornali e piazze effettivamente non si riusciva a capire di cosa si stava parlando. Decisi quindi di farmi un piccolo bagaglio culturale personale, sfruttando uno dei più potenti e democratici mezzi di informazione ancora esistente: Internet. Così facendo mi resi subito conto che tutte le altre forme di informazione avevano saltato la parte fondamentale di qualsiasi discorso: una introduzione finemente dettagliata. Molta gente guardando la televisione, che oggi è l’unico mezzo di informazione che riesce a raggiungere la totalità della popolazione, non aveva le basi ... >>

La Scienza Italiana dopo il Referendum

Tempo fa in rete, pubblicai l’articolo “Cellule Staminali: quali prospettive?”, dossier che riassumeva in breve tutti gli sviluppi che le scienze biologiche hanno compiuto in questo periodo in campo di staminali, e le varie tecniche di fecondazione assistita che fino ad ora si è cercato di praticare.
Il lettore può rendersi conto che l’autore si è nettamente schierato per il SI, per la ricerca sulle cellule staminali embrionali e germinali; oltretutto lo stesso articolo è stato successivamente pubblicato in forma modificata sulla rivista ufficiale dell’associazione “I giovani e le scienze” e rinominato “…per la ricerca scientifica sulle cellule staminali embrionali”.
Nel presente elaborato però, redatto e scritto in un momento poco felice, vuole riassumere un sunto di quello che è accaduto ... >>

Le contraddizioni della Legge 40 sulla PMA

Come spero tutti voi sapete il 12-13 Giugno di vota per i 4 referendum abrogrativi parziali della Legge 40 sulla Procreazione Medicalmente Assistita. Con la presente vorrei cercare di motivare voi tutti all'IMPORTANZA di questo voto che (ma solo apparentemente) può sembrare marginale e su una materia che interessa poche persone. Vorrei dunque tentare di far comprendere a tutti l'importanza dell'ANDARE A VOTARE perchè una materia come questa richiede una presa di posizione precisa, a favore o contro che sia. Io qui esporrò le mie personali considerazioni a favore di 4 SI' contro una legge che ritengo iniqua, medioevale, contraddittoria, violenta e lesiva nei confronti della dignità delle donne e questo lo dico, se mi permettete, da essere umano pensante che qualcosa ne capisce di scienza, ... >>

Gli enormi rischi della fecondazione artificiale

Studiando il problema della fecondazione artificiale mi rendo sempre più conto che si tratta di un vero dramma, in cui sono coinvolte le donne, illuse da scienziati stregoni, e gli eventuali bambini nati, spessissimo con grossi problemi fisici, malformazioni genetiche e quant'altro. Si tratta di un problema che non può essere ignorato. (Francesco Agnoli)
la fecondazione artificiale determina
più funerali che battesimi,
più illusioni che speranze realizzate

Il dibattito sulla fecondazione artificiale pare condotto su linee ideologiche, piuttosto che su considerazioni pratiche e scientifiche. Infatti, prima di tante polemiche, occorre chiedersi: la fecondazione artificiale, omologa ed eterologa, funziona? Le mamme ottengono il figlio sperato? Eventuali figli nascono sani ... >>

Lo sviluppo del pensiero

Se consideriamo il modello educativo come “schema relazionale” nel quale strutturare un passaggio di informazioni sostenuto da meccanismi psico-affettivi, dobbiamo prendere in considerazione la funzione euristica attivata dal rapporto interpersonale. In altre parole, l’educazione dei valori è continuamente modulata e condizionata dai meccanismi psico-mentali del bambini che, proprio per azione della relazione, vengono continuamente modificati.
Il primo punto da affrontare riguarda proprio il pensiero che, come abbiamo ripetutamente osservato e descritto, non si organizza, dall’inizio, come funzione astratta e razionale, ma passa attraverso modalità ben precise: pensiero concreto; pensiero affettivo; pensiero simbolico.
PENSIERO CONCRETO
È strettamente legato alla percezione, tanto ... >>

Riabilitazione, E.I.T. ed eutonia

I principi della eutonia rispondono ad una nuova coscienza della medicina che contempla non solo i sintomi di eventuali patologie (malattie), ma il soggetto visto nella sua globalità e complessità. Questa concezione olistica riconosce l’intima relazione tra soma, psiche, vissuti e relazioni interpersonali e sociali.
Il soggetto risulta espressione del funzionamento somatico, psichico e relazionale che crea intrecci ed influenze reciproche che portano al risultato di una massima efficienza.
Tra i grandi creatori di una nuova coscienza dell’uomo emerge Gerda Alexander che ha strutturato la concettualizzazione di una “unità psicofisica dell’essere umano” che ha chiamato “eutonia”.
La compenetrazione di tutti gli elementi che compongono la “unità psicosomatica” porta ad un ampliamento ... >>

Biotech: salvezza o fine dell'uomo?

Per affrontare con efficacia il confronto che ci attende a proposito della fecondazione artificiale è necessario ricostruire il retroterra culturale e politico da cui la richiesta di manipolare gli embrioni trae giustificazione. Scoprendo così che non si tratta di un fatto soltanto italiano né tanto meno recente.
All'indomani della seconda guerra mondiale - dopo due conflitti in 30 anni, milioni di morti e l'orrore dei campi di sterminio - la comunità internazionale si chiese "Perché?" e "Come evitare che accada ancora?". La risposta è nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (1948) che, ricorrendo al diritto naturale e grazie all'eredità della civiltà cristiana, riconosce la centralità della persona e l'universalità dei diritti umani ... >>

Dalla provetta alla culla, una corsa a ostacoli

La fecondazione artificiale in vitro (Fiv), come ogni procedimento scientifico, procede per ipotesi, tentativi, prove e riprove. I medici che la praticano utilizzano tabelle in cui segnano successi e insuccessi. Avviene esattamente come al buon Galilei, che faceva rotolare la pallina di ferro sul piano inclinato per capire cosa sarebbe successo.
L’unica differenza è che in questo caso l’uomo da fine dell’esperimento diviene mezzo: non è più l’uomo che sperimenta sulla natura, ma l’uomo che sperimenta su un altro uomo. Non è più solo la pallina che può ammaccarsi, ma l’embrione su cui si manipola, la donna sottoposta a trattamenti di cui non si conoscono gli effetti, l’eventuale nascituro, chiamato a essere terapia per il dolore di altri. È per questo che, dopo ben trent’anni, non vi ... >>

Vola la pillola senza brevetto

Il progetto, nato in ambito informatico, comprende un «sito-laboratorio» in cui biologi e chimici possono inserire le conoscenze acquisite e i risultati delle loro esperienzeUn metodo per superare i copyright delle industrie e permettere l’accesso alle cure, soprattutto di malattie tropicali, a milioni di persone che non possono sostenere alti costi
L'open source è stato finora un termine spesso confinato al mondo informatico e a coloro che gravitano attorno ad esso.
La pratica di costruire un progetto in modo aperto a chiunque voglia apportare un contributo è infatti nato nell'ambito dello sviluppo del software - e lì è restato per molto tempo. Adesso invece il «sorgente aperto» sembra potersi insinuare perfino in un settore da sempre teso alla gelosa custodia del segreto ... >>

Psiconeuro biologia dell'ansia

PSICO-NEURO-BIOLOGIA DELL’ANSIA
Romeo Lucioni
L’organizzazione delle funzioni psico-mentali dell’uomo si basa su tre attività che, pur soggette a interferenze reciproche, possono essere ben individuate per caratteristiche, per tempi di presentazione, per modalità di sviluppo e di attivazione.
Le funzioni fondamentali del sistema psico-neuro-biologico che fa riferimento al cervello sono: l’emotività; l’affettività; l’attività intellettivo-cognitiva.
Nello sviluppo filogenetico è l’emotività che è presente in tutti i livelli del regno animale e rappresenta un modello reattivo, istintivo, difensivo ed adattivo, attraverso il quale l’individuo risponde agli stimoli del mondo esterno.
Questo fa pensare ad un sistema adattivo-difensivo molto primitivo e, quindi, comuni ... >>

Fecondazione e bugie

Se ci sarà il referendum solo il valore della vita potrà dissolvere le ombre della menzogna
Per capire cosa sta accadendo sui mezzi d’informazione riguardo alla legge sulla procreazione artificiale bisogna andare indietro negli anni. Un episodio che mi riguarda personalmente può chiarire molte cose. Per tutta la campagna referendaria per abolire la legge liberalizzatrice sull’aborto il Corriere della Sera sostenne quotidianamente fin dalla sua prima pagina che la legge era umana e giusta perché consentiva di interrompere la gravidanza in casi estremi e particolari.
La tesi era falsa. 4.200.208 è il numero complessivo degli aborti effettuati con il timbro della legge, tra il 5 giugno 1978 (data dl entrata in vigore della legge) e il 31 dicembre 2002 (data fino alla quale si conoscono ... >>

L'eutanasia, un incubo per i più deboli

Medico pro life: in Olanda una crescita del 30%, a rischio depressi e malati di Alzheimer - "Ormai la mentalità di morte è diventata norma per tanti miei colleghi Conosco casi agghiaccianti" - Il dottor Gunning propone una petizione all'Onu perché gli Stati proteggano l'esistenza dei loro cittadini, senza discriminazioni
L'AIA - "La strada della morte è stata aperta nel 1971, quando l'Associazione dei medici olandesi ammise l'aborto. Fu così rimosso il pilastro dell'etica professionale, la difesa della vita umana senza condizioni. Allora, l'Associazione dichiarò solennemente che non avrebbe mai tollerato l'eutanasia. Due anni dopo, un tribunale già proscioglieva il primo dottore che aveva affrettato la morte di sua madre. Nel 1981, l'Associazione medica cedeva sulla morte ... >>

Vi rivelo tutte le verità nascoste sulla fecondazione artificiale

Questo ragazzone di 30 anni sembra nato per giocare a basket e frequentare discoteche. Invece sta qui, inginocchiato sul pavimento del salotto, a pronunciare parole gravi: «Ma chi chiacchiera di embrioni lo saprà che a 18 giorni c’è già un cuore pulsante? E che a sei settimane il bambino ha le dita formate? E che tra l’ottava e la dodicesima settimana, quando i medici praticano la cosiddetta riduzione embrionale, cioè uccidono i feti “difettosi” o in sovrappiù, c’è una creatura perfetta di otto centimetri che sente la voce della mamma, si sveglia quando lei si sveglia, s’addormenta quando lei s’addormenta? Com’è possibile stabilire per referendum che è lecito immolare i nascituri sull’altare della ricerca scientifica?».
Il professor Francesco Agnoli, docente di storia a Trento, studioso ... >>

Le ragioni della vita

Tutte le informazioni che la scienza ci mette a disposizione mostrano che la vita di ogni uomo prende il via con il concepimento. Anche sotto il profilo giuridico e filosofico l'embrione è un essere umano e va tutelato. Qualche argomento in sintesi.
Aborto, fecondazione artificiale, uso di embrioni umani come cavie di laboratorio, clonazione: la guerra contro la vita concepita si è fatta in questi sempre più aspra. Una guerra silenziosa, invisibile, spesso dimenticata, consumata nell'indifferenza generale. Chiunque fra noi - viaggiando la mattina sul treno, diretto al proprio lavoro - provasse a difendere il diritto alla vita di un cucciolo d'animale avrebbe il plauso e l'approvazione di tutti i suoi interlocutori; ma se il cucciolo fosse d'uomo, magari un embrione di poche settimane, allora ... >>

Embrioni terapeutici il collasso delle parole

La notizia: un tal dottor Miodrag Stojkovic, direttore di ricerche genetiche a Newcastle, ha ricevuto dalla competente autorità britannica il permesso di clonare embrioni umani "a scopo terapeutico". Che cosa ciò significhi, l'ha chiarito il professor Francesco D'Agostino, del Comitato nazionale di Bioetica: «Embrioni d'uomo vengono creati ad hoc, con la prospettiva di distruggerli in laboratorio sperando di trarre da essi indicazioni scientificamente utili».
Che dire? Se non sentiamo spontaneamente quel che c'è di stregonesco e mortuario in questo fatto, allora si deve temere che la vita umana non abbia difensori. Perché le difese legali, in teoria, ci sono: la Convenzione europea di Oviedo vieta appunto le pratiche che l'autorità inglese ha consentito ai suoi manipolatori genetici. ... >>

Bioetica e diritto: come regolamentare la scienza?

”The only freedom which deserves the name,
is that of pursuing our own good in our own way,
so long as we do not attempt to deprive others
of theirs, or impede their efforts to obtain it”.
John Stuart Mill, “On Liberty”
Il ventesimo secolo è stato caratterizzato da enormi progressi nella conoscenza scientifica in tutti i campi, dalla fisica alla chimica, dalla biologia alla matematica. Le nuove scoperte, come in una reazione a catena, hanno portato alla nascita di tecnologie innovative, che a loro volta ne hanno fatte sviluppare altre ancora più velocemente.
E’ proprio in questo contesto di boom scientifico che nasce l’esigenza di una seria regolamentazione, in modo da legittimare la scienza stessa definendo ciò che possa o meno essere fatto ed in ... >>

E’ etica la clonazione umana?

I fatti
1987 Il prof. Wilmut e colleghi riescono a clonare una pecora: Dolly
2001 Il prof. Antinori afferma che nel mondo ci sono 7 gravidanze con embrioni umani clonati
2002 La Advanced Cell Technology riesce a ottenere un gruppo di cellule embrionali umane clonate
2002 L'università di Edimburgo, ottiene il brevetto per l'isolamento e la modifica di cellule staminali di mammifero.
2002 riuscito un trapianto d’organi ottenuto dalla clonazione di cellule staminali di vitello
La tecnica
Per clonazione si intende il processo attraverso il quale è possibile ottenere un clone, cioè un organismo identico nel suo corredo genico all’organismo di partenza.
Questo processo avviene normalmente in tutti gli organismi unicellulari (microrganismi, alghe). Spesso, però, ... >>


 
Disclaimer & Privacy Policy