Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file

Reazione chemioluminescente a più colori

Effetto: Al buio, due liquidi vengono mescolati entro un imbuto, dove si innesca la reazione che origina la chemiluminescenza.Il liquido fluisce dall'imbuto entro una spirale trasparente nella quale, introducendo alternativamente due coloranti non chemiluminescenti si ottengono successivi segmenti colorati di soluzione chemiluminescente
Principio: L'acqua ossigenata ossida la lucigenina la quale produce una chemiluminescenza azzurrognola, che pu˛ essere colorata in rosso o in giallo, per aggiunta dell'opportuno reattivo.
Materiale
occorrente:
- 1 imbuto a bocca larga
- 2 imbuti separatori della capacitÓ di 1 litro
- 1 spirale in vetro, costituita da un tubo di vetro del diametro interno di circa 6 mm, avvolto in spire di 10 cm di diametro, per un'altezza totale di circa 30 cm
- 1 beuta del volume di 2 litri
- 1 sostegno e 3 pinze
Reattivi: - Soluzione A: sciogliere 1,25 g di NaOH e 0,25 g di luminolo; (3-ammino ftalidrazide) (5-ammino-2,3-diidrosso-1,4-ftalazindione) in 1 litro di acqua;
- Soluzione B: sciogliere 3,75 g di ferrocianuro di potassio (K4[Fe(CN)6]) in 1 litro di acqua;
- Soluzione di H2O2 al 30% (maneggiare con cautela, vedi procedura di sicurezza n░l);
- NAOH solido in pasticche.
Procedura:

Versare in una delle due beute da 500 ml circa 300 ml della soluzione A e, nella seconda, un eguale volume della soluzione B. Disporre le beute, sul banco di lavoro, ai due lati della beuta da 1 litro, nella quale Ŕ stato introdotto l'imbuto; poco prima dell'inizio della dimostrazione, aggiungere 5 ml della soluzione di H202 alla soluzione B e alcune pasticche di NAOH al fondo della beuta da 1 litro.Dopo aver completamente oscurato la sala, si versano le soluzioni A e B entro l'imbuto, dove si mescolano, per poi defluire nella beuta sottostante.La reazione Ŕ immediata e la chemiluminescenza azzurra generatasi, apparentemente dal nulla, riempie l'imbuto e la beuta. L'idrossido di sodio al fondo della beuta ravviva la chemiluminescenza che viene intensificata anche ruotando la beuta.

Variante: Una variante del metodo, che pu˛ essere eseguita in alternativa o, disponendo di un collaboratore, in contemporanea, produce una chemiluminescenza blu che permane pi¨ a lungo dell'altra. Il principio dell'esperimento e la maniera di realizzarlo sono esattamente gli stessi.
Soluzione A: sciogliere 4 g di Na2CO3, 0,2 g di luminolo, 24 g di NaHCO3, 0,5 g di (NH4)2CO3 e 0,4 g di CuS04 in 1 litro di acqua;
Soluzione B: diluire 10 ml della soluzione di H202 al 30% a 100 ml; diluire ancora 25 ml di questa soluzione a 500 ml con acqua e, al momento della dimostrazione, mescolare quest'ultima con la soluzione A.


 
Disclaimer & Privacy Policy