Uno sguardo ai meccanismi della mente

Inside Neuroscience

17 maggio 2008 - 4:44 am

Di che colore è il numero 6?

SinestesiaFinalmente torno a scrivere sul blog dopo un periodo di latitanza (mi scuso con tutti i lettori, ma sono stato assorbito dalla scrittura della tesi…).

Oggi vi voglio parlare di un argomento un po’ particolare: la sinestesia. No, non sto parlando della figura retorica…. bensì del fenomeno per cui alcune persone associano determinati stimoli sensoriali associati ad un senso differente.

Il tipo di sinestesia più comune è la sinestesia associata ai grafemi. Un sinesteta associa ad un certo grafema (es. la lettera “A” o il numero “7″) un certo colore. Ad esempio la “A” potrebbe essere associata al rosso: alcune persone vedono effettivamente le lettere colorate, altri creano un’associazione nella loro mente, ma riescono comunque a definire il “vero” colore della lettera. Altri tipi di sinestesia più rari coinvolgono, ad esempio, il gusto: in questo caso la persona percepisce una certa sensazione gustativa quando pronuncia una determinata parola.

Potete leggere un interessante report di un caso di questo tipo in questo articolo (free!)The perceptual reality of synesthetic colors.

L’articolo presenta un’analisi di un caso di sinestesia grafema->colore, in cui il soggetto vede lettere o numeri di un certo colore, anche se sono scritti effettivamente in nero. Uno degli esperimenti consiste nell’identificare un 2 in una figura (generata casualmente dal computer) piena di 5. Il tutto è scritto in bianco su nero, ma il sinesteta ha tempi di risposta più bassi di non-sinesteti a cui viene proposto lo stesso task in quanto per lui il 2 è arancione ed i 5 sono azzurri. Se però la stessa cosa viene fatta con 6 ed 8 che lui vede entrambi in blu, oppure con simboli che non rappresentano una lettera o un numero, i tempi di risposta non sono differenti da quelli dei non-sinesteti.

Un famoso test per individuare sinesteti grafema->colore è l’utilizzo dell’effetto Stroop. Un esempio di questo effetto è il seguente:

dite ad alta voce, ed il più velocemente possibile i colori di queste parole

Rosso Blu Verde Giallo Nero Blu

ora fate lo stesso con queste

Blu Giallo Blu Verde Rosso Rosso Blu

L’effetto Stroop è l’effetto per cui è più difficile dire i colori della seconda serie di parole rispetto alla prima, in quanto nel nostro cervello c’è un’interferenza fra il significato della parola e la percezione della parola stessa. Se ad un sinesteta che vede il numero 6 in rosso viene fatto lo stesso test chiedendogli di dire il colore di questi due numeri:

6 6

la performance nel nominare il colore del secondo sarà più bassa che per il primo.

Il primo report pubblicato di questo fenomeno risale a fine ’800 quando Francis Galton pubblicava su The Journal of the Anthropological Institute of Great Britain and Ireland l’articolo (molto interessante, consiglio di leggerlo) “Visualised numerals“. Le esatte cause di questo fenomeno non sono note, ma sembra che derivi dal fatto che alcune aree della corteccia cerebrale deputate alla percezione di diversi sensi siano collegate in maniera “non corretta“. La sinestesia ha anche una componente genetica ed è infatti una condizione presente in più individui nella stessa famiglia.

Dunque vi chiedo… di che colore è il numero 6?

Other Posts

  1. L’Orecchio: Piccoli Dettagli (Parte I)
  2. L’Olfatto, un mosaico di ipotesi
  3. Essere Anormali: Vantaggio o Svantaggio?
  4. Tutto scorre
  5. Quando il cervello decide il “suicidio”: I Parte
  6. Quando la memoria nasce da una stella: c’era una volta un’astrocita…
  7. Il camaleonte
  8. Memento
  9. Essere Anormali: Vantaggio o Svantaggio?
Tags: Mente, Percezione, Psicologia, Sinestesia
  • domi84 - 17 maggio 2008 # 1

    Mi sono sempre chiesto perchè quando facevo quel test di leggere le parole colorate mi confondevo sempre…

  • [...] Di che colore è il numero 6? [...]

  • Mariangela - 23 maggio 2008 # 3

    Ciao a tutti
    vorrei segnalarvi riguardo alla sinestesia (ma troverete anche altri affascinanti esempi di disfunzioni bizzarre) il libro del neuroscienziato indiano V.Ramachandran “cosa sappiamo della mente” titolo originale “The emerging mind”.
    Dio non è un ingegnere ma un hacker (F.Crick) :-)

  • Giorgia - 24 maggio 2008 # 4

    Il numero 6 secondo,i miei associamenti,è del colore rosa forte.Ma da tener conto è che io sono mancina.G.T.

  • vegha - 25 maggio 2008 # 5

    leggo a colori :)
    il sei è lo stesso verde dell’immagine. la A assolutamente rossa.

  • gina - 27 maggio 2008 # 6

    La memoria di cifre. Mette in luce la capacità del soggetto di mantenere vigile l’attenzione e di indirizzarla correttamente verso il compito da svolgere. Ha una scarsa relazione con l’intelligenza in generale, ma è molto utile per ricavare indicazioni relative a sindromi organiche o a funzioni neuropsicologiche, come la memoria a breve termine.
    Sono tutti test da me eseguiti, nel corso di lunghi anni.
    MMPI Roselay(non ricordo più come si scrive), ma ho ben chiaro come si eseguono.

  • Luana - 21 giugno 2008 # 7

    ciao! menomale che qualcuno, anche in Italia, parla di sinestesia percettiva!
    Io ho fatto la tesi della laurea triennale sulla sinestesia. Si intitola “Suoni colorati. La sinestesia come strumento di comunicazione”. Per scriverla mi sono basata, in pratica, quasi totalmente (90%) su documenti scritti in inglese o americano.
    E’ solo in Italia che non sembra che si trovi poi tanto. Forse perché i ricercatori scappano tutti all’estero perché hanno più futuro? mah…
    Se ti interessa l’argomento sinestesia possiamo parlarne, dato che, purtroppo, non trovo molti che sanno di cosa si tratta!
    Attualmente, con un’associazione chiamata Università senza Età, sto portando avanti un progetto, senza alcun scopo di lucro, che vede coinvolto molto direttamente questo argomento..
    A presto spero, salut

  • Luana - 21 giugno 2008 # 8

    P.S.- il sei, per me, è assolutamente un rosa, ma chiaro. E la A, anche per me le sta bene il rosso ;)

  • catia - 27 giugno 2008 # 9

    Ho scoperto qualche anno fa di essere una sinesteta.
    Quando sento il nome di una persona o dei giorni della settimana, li associo subito ad un colore.
    Ci sono medici italiani che studiano questa anomalia?
    Li sto cercando

  • Luana - 28 giugno 2008 # 10

    @catia: ciao catia, non è una anomalia, ma sarebbe piuttosto (secondo la teoria di Maurer) un qualcosa che abbiamo tutti nei primi mesi di vita, che dovrebbe scomparire con la maturazione cerebrale delle aree deputate ai diversi sensi, eche in alcuni soggetti (i sinesteti) invece permane.
    Tu, come tutti gli altri sinesteti, avresti mantenuto attivi dei collegamenti neurali che, in teoria, dovrebbero essere disattivi.
    Se ti interessa sapere qualcos’altro o parlarne, scrivimi pure all’indirizzo lulangel@(no-spam)gmail.com
    Sarò felice di approfondire l’argomento.

  • Luana - 28 giugno 2008 # 11

    ehmho sbagliato indirizzo: luliangel at gmail.com

  • Rosaria - 10 luglio 2008 # 12

    Hmm..che cosa interessante! Io confondo spessissimo il numero 6 con la lettera S, anche se non si tratta di colori, c’entra qualcosa?

  • nico - 19 luglio 2008 # 13

    Forse che 6 inizia con la S ?
    Non saprei, potrebbe darsi, ma non sono un esperto in campo.

  • Daniela - 21 luglio 2008 # 14

    Se leggete il libro “Musicofilia” di Oliver Sacks troverete parecchie cose interessanti sulla sinestesia. Leggerle mi ha fatto venire il desiderio di provare com’è (se si potesse!), io vedo il mondo com’è, così con i miei cinque sensi separati (o quasi), come la maggioranza della gente.
    Io vorrei che Nico dicesse di che colore è sto 6! Io lo vedo verde e così sicuramente è, visto che io non sono sinesteta.

  • elisa - 23 luglio 2008 # 15

    Per me il numero 6 è rosa chiaro come la lettera S, mentre la lettera A è rossa come il numero 9. Lo zero invece è trasparente, non ha colore. Tutti gli altri numeri o lettere presi singolarmente hanno per me un colore preciso ma se li metto insieme per formare parole o numeri a più cifre assumono sfumature diverse… Anche per voi è così?

  • Giulio Risino - 30 luglio 2008 # 16

    ciao, sono Giulio e sono un architetto che si interessa di numeri e colori.
    Quindi il tuo articolo per me è molto interessante.
    La domanda, a parte la sinestesia è:
    Esiste un sistema oggettivo che associa un numero ad un colore?
    Quindi il 6 a che colore si può ricondurre?
    Ammettendo la mia ignoranza in materia, e lasciando perdere i metodi digitali con i quali si costruiscono i colori, non sono ancora riuscito a trovare una risposta univoca.
    Poichè tutto è colore ed i colori sono associati ai numeri in teoria tutto è numero. O no?
    Se provi a chiedere ad una persona quale è il suo colore preferito in genere dà una risposta in un lasso di tempo abbastanza breve. Se subito dopo si chiede quale è il numero preferito, già si nota, parlo sempre in linea di massima, una risposta un pò più incerta. Come spesso accade, i numeri interessano relativamente.
    Ma se si associano le due risposte cosa succede?
    Il colore preferito corrisponde al numero preferito?
    Purtroppo noto che sui colori ed il loro utilizzo, sopratutto nel mio lavoro, in genere esiste una grande “ignoranza”.
    Quindi la mia domanda è ancora la tua: al numero 6 che colore corrisponde?

    Giulio (nickname) archisbrocco

  • Luana - 14 settembre 2008 # 17

    ciao a tutti,
    allora:

    @elisa: tu probabilmente sei una sinesteta con i grafemi colorati, anche per me il 6 è rosa chiaro, anche se devo ancora capire perché una volta mi è venuto in mente come verde…

    @Giulio: secondo me l’indecisione sui numeri non significa che interessino poco. Potrebbe derivare dal fatto che i colori si imparano molto prima dei numeri, e magari coi colori siamo molto più “a contatto” rispetto che con l’astrazione numerica ( nel senso, i colori li vedi costantemente, e quindi anche la sensazione della piacevolezza o meno è più immediata).
    Non credo esista un sistema oggettivo che “dica” quali sono i colori “giusti” per i numeri o le note, ma è possibile costruirlo.
    A me interesserebbe trovare qualcuno che sia in grado di farlo smanettando con la programmazione. Mi servirebbe per un progetto.
    Credo che ci sia ancora molto da scoprire in merito al perché il nostro cervello associa il rosa al 6 piuttosto che un nero. E ti dico che le associazioni sono quasi totalmente diverse da persona a persona.
    Ad una cosa posso risponderti: per i sinesteti, i colori preferiti non sono associati ai numeri preferiti; ovvero, se l’associazione del colore preferito andasse ad attribuirsi volontariamente al numero preferito verrebbe meno la condizione di sinesteta, in quanto sarebbe un’associazione appunto volontaria, mentre i sinesteti esperiscono anche colorazioni a loro poco gradevoli.
    Posso dirti che il numero preferito, quindi, non coincide (se non magari proprio casualmente) col colore preferito nei sinesteti.
    Se ti interessa l’argomento e vogliamo approfondire (ne sarei felice!) ecco la mail:
    luliangel @ gmail.com
    (gli spazi per evitare lo spam).

  • Laura - 1 ottobre 2008 # 18

    Forte… non mi sembra di essere in difficoltà a leggere scritte a colori diversi… però anche io confondo spessissimo il 6 con la S… e il 7 con la T XD

  • gio - 8 ottobre 2008 # 19

    per me il 6 è solo un numero, può essere scritto in qualsiasi colore, ma rimane un semlice 6,
    vorrei essere almeno un pò sinesteta, dato che mi sto accingendo a fare una mostra sulla sinestesia,
    si sta rivelando un’impresa alquanto difficile,se qualcuno può aiutarmi a sviscerare l’argomento, lo ringrazio fin da ora,e può lasciare un commento sul mio blog http://www.giojobi.blogspot.com (chiedo scusa se non è molto aggiornato)

  • Maria Aurora - 1 giugno 2009 # 20

    Ciao ragazzi,io ho letto questa pag,ma nn ho capito molto cmq…secondo me il 6 è di colore viola,diciamo violache va verso il blu chiaro…ciao ciao!

  • pàmela - 16 luglio 2009 # 21

    Sono disperata e allo stesso tempo contenta e quindi anche curiosa dopo aver letto le pag !!!questa sinestesia è sempre più forte;ho compiuto da poco 31 anni (il tre é più rotondo e grosso all’interno c’è un contorno nero mentre l’uno è rosso chiaro con una forma un’po squadrata il tutto dentro ad uno sfondo di carta bianca-foglio quadrato inclinato all’indietro di circa 45° rispetto all’asse del naso e chiaro?)…(sogno)sto pensando di costruire un centro dell’emotività dove poter far emergere quello che sento ma intanto cerco di disegnare la percezione data dall’emotività….mio marito è “sinestesico” come si dice sinesteta? é lui che mi ha fatto scoprire questa realtà io nn ci credevo, credevo che i miei modi di associare le forme alle parole ai materiali ai nomi delle persone gli sfondi i gusti erano frutto di una bizzarra fantasia!!gazie anche a questo disturbo ci siamo messi assieme proprio perchè potevamo parlare liberamente di quello che sentivamo e da quel giorno mi sono sentita un po piu normale.Da piccola nn ho vissuto bene questa cosa venivo presa in giro dalle maestre quando coloravo i soggetti in modo diverso dalla realtà e parlavo delle sensazioni in modo strano… immaginate una bambina che dice alla sua mamma che l’arrosto ha il gusto della pancia di un coccodrillo? non sapendo di cosa si trattasse mia madre ci rideva sopra (però se le scriveva!)

  • eleonora - 13 settembre 2009 # 22

    ciao! io sono sinesteta da quando sono piccola e l ho scoperto perchè un giorno parlando con una mia amica ho scoperto che lei non vedeva i numeri , le lettere,le parole, le note colorate e non riuscivo a capire come fosse possibile..
    per me il 6 è marrone rossiccio, tipo terra di siena…
    mi chiedevo se altri come me vedono per esempio un numero di diverso colore a seconda dei numeri che ha vicino.cioè per me il 2 è azzurro e il 5 è rosso, ma il 25 è blu scuro, il 52 è rosso mattone e il 12 è bianco..stessa cosa mi succede con le parole ,le lettere, le note..
    se ad altri succede per favore fatemelo sapere!!
    ciaoo

  • stefano - 25 ottobre 2009 # 23

    Ciao eleonora!…ho scoperto ieri sera che ‘sta “malattia” si chiama sinestesia!!…stavo parlando con una mia amica di queste mie associazioni di lettere/suoni/numeri ai colori e mi ha detto appunto che si chiama sinestesia; prima pensavo che fosso solo la figura retorica!..non pensavo che esistessero altre persone con questa qualità perchè quando ne parlavo agli altri mi prendevano x pazzo!…cmq io scrivo canzoni e quando scrivo ho in testa prima di tutto di che colore voglio che sia la canzone e dopodichè cerco di accostare parole che stiano bene vicine in base al loro colore e al colore che voglio dare alla canzone!…e per i suoni vale la stessa cosa!
    ciaoooo

    http://www.myspace.com/1000foglie

  • stefano - 25 ottobre 2009 # 24

    Cmq per me il numero 6 è blu-azzurro con delle sfumature bianche!…ho anche scritto una canzone che si intitola sei e ovviamente è dello stesso colore! ;-)

  • Alberto - 3 novembre 2009 # 25

    Belle le sinestesie…e la consuetudine mentale di associare colori a numeri e lettere…per me il 6 è rosso, e qui sotto provo a scrivere una tabella delle mie associazioni, se può servire come sondaggio.

    0- grigio/ bianco; 1-blu; 2-arancione; 3- verde chiaro; 4-azzurro; 5-giallo; 6-rosso; 7- verde scuro; 8- marrone; 9- viola; 10- nero.

    Per le lettere:
    A-verde scuro; B-arancione; C-marrone; D-grigio-azzurro; E- verde chiaro; F- verde scuro; G-grigio; H- bianco; J-grigio chiaro; K-color ocra; L-giallo; M-rosso; N- rosa; O-nero; P-giallo/arancione; Q- viola; R-porpora; S-fuchsia; T-grigio scuro; U-nero; V-lilla; W-viola scuro; X-argento; Y-bianco Z-rosso carminio /bourdeau.

  • Alberto - 3 novembre 2009 # 26

    Ho dimenticato la I-bianco

  • eleonora - 29 dicembre 2009 # 27

    ciao stefano! già, ti prendono tutti per pazzi, io conosco una sola persona con questa particolarità, per una volta non mi ha guardata come se avesse visto alien :) bello il tuo metodo di scrivere canzoni..io in quel campo non riesco ad applicarle le sinestesie, o almeno non volontariamente, mentre mi succede quando suono o quando voglio comporre qualcosa..
    alberto i tuoi colori sono stranissimi!però molto belli..io con i tuoi ritrovo solo la L gialla e la I bianca.. chissà quali vie mentali ci portano a tutte queste differenze!sarebbe bello scoprirlo..

  • grazia - 3 gennaio 2010 # 28

    Ciao a tutti, ho letto con interesse questo sito e vi chiedo è sinestesia anche quando ai colori si associano i mesi o i giorni della settimana? a me succede questo,non le singole lettere o i numeri, ma per esempio per me lunedì è di colore nero,martedì grigio azzurro ecc. e lo stesso è con i mesi febbraio è arancione marzo blu,aprile giallo ecc. Qualcuno mi sa rispondere? Grazie a tutti.

  • francesca - 22 gennaio 2010 # 29

    ciao a tutti, anche io hop cercato un po’ di materiale sulle sinestesie in rete ma c’è veramente poco. Credo di “soffrire” di sinestesia fin da quando sono piccola, relativaemnte ai numeri colorati, per la precisione. Mia madre mi dice che da sempre le raccontavo un’associazione univoca tra numeri e colori. anche mia sorella pare sia così, ma le sue associazioni sono diverse. Vi scrivo le mie, come sondaggio ;-)
    1. nero; 2. giallo chiaro; 3 giallo forte; 4. rosso; 5 verde; 6. tra il lilla e il rosa; 7.azzurro, tipo carta da zucchero; 8 fucsia-amaranto; 9. marron; 0. bianco.
    P.S.: bello sapere di non essere sola! :-)

  • elena - 21 maggio 2010 # 30

    vero, bello sapere di non essere sola…
    Ciao a tutti
    il 6 è marrone, marrone rossiccio, forse per questo non lo amo particolarmente…
    ho sempre fatto queste associazioni, ogni parola è colorata,giorni, mesi, nomi di persone.. non necessariamente come le singole lettere che compongono le parole.
    Qeste sono cose che mi ero sempre tenuta per me, se lo dici ti guardano tipo alien, ho letto anche io delle connessioni neurali non tagliate durante la crescita, non è un disturbo, credo sia un arricchimento sensoriale, una maggiore sensibilità, spero…

  • stefy - 29 maggio 2010 # 31

    Ciao raga!
    Quanti sinestetici !
    Anch’io lo sono a questo punto..ho sempre associato i numeri e i giorni della settimana ai colori così come certi suoni ai colori …in effetti mi è capitato di chiedere a certe persone cose come “A te lunedì di che colore sa?” e sentirmi rispondere “Di niente!” e quindi credevo semplicemente che queste mie associazioni fossero dovute chessò a…fervida fantasia mia e non che questa cosa fosse un fenomeno neurologico particolare con un nome “clinico” .. cmq è bello essere sinestetici,il mondo per noi è più colorato ,eheh ;)

    p.s. anche il mio ragazzo è sinestetico e infatti ci troviamo moltissimo !

  • selvaggia - 1 giugno 2010 # 32

    ciao verdi .il blu lo vedo 6 ..il colore è un po tutto ,como gli odori che mi portano a dei ricordi o immagini ed è meraviglioso essere catapultati in un tempo parallelo a quello che vivi ..è come affacciarsi ad una finestra.creo molte cose in rosso e mi ammorbidisco nel turchese..il giallo è un equilibrio non voluto ..isolato..e mi capita troppo spesso di scrivere cose diverse come se le lettere fossero diverse tutto viene di getto ..be cmq il rosso e il verde per fanno l amore ..e la frase cè il sole la vedo celeste e sento un tiepido calore ..

  • Ferrari Lorella - 14 giugno 2010 # 33

    Salve a tutti, sono madre di un preadolescente appassionato di musica (flauto traverso e timpano).Un pomeriggio mi ha detto che associa i suoni ai numeri cioè se li rappresenta mentalmente durante le esecuzioni. Ho letto in questo post che l’associazione più frequente è tra colori e numeri/lettere.C’è qualcosa che io posso sapere per capire la sua metodologia d’approccio alla conoscenza in generale? Posso rivolgermi a qualcuno per capire di più sulla sinestesia? Grazie. Lorella

  • Emma - 5 settembre 2010 # 34

    o bianco
    1 nero
    2 arancione scuro
    3 verde acqua
    4 verde oliva
    5 giallo
    6 rosso marrone
    7 grigio
    8 viola blu
    9 giallo arancione
    1o rosso…………….

  • angie - 14 gennaio 2011 # 35

    1 nero
    2 bianco
    3 marrone chiaro
    4 nero
    5 rosso
    6 giallo
    7 marrone
    8 blu chiaro
    9 blu scuro
    10 giallo

  • carla - 20 marzo 2011 # 36

    finalmente scopro di non essere pazza quando dico che i nomi hanno colori…le lettere hanno colori e i numeri anche!!!! quando spiego che un cibo sa del profumo di qualcos’altro…quando lecco il profumo x sentirlo meglio….quando ascoltando la musica vedo immagini, luci, colori….e senza droghe! Wow!!!! piu che non corretti….direi che siamo Speciali: vediamo ciò che gli altri cercano di vedere usando allucinogeni!

  • Camilla 1 anno psicologia - 14 aprile 2011 # 37

    Non ho potuto fare a meno di chiedermi se tutto ciò, per quanto riguarda i numeri, non abbia nulla a che fare con la Linea numerica mentale la cui esistenza è stata dimostrata con l’Effetto Snarc? (=secondo cui i numeri da 1 a 100 sono generalmente rappresentati su una linea che procede da sinistra verso destra,dal asso verso l’alto, in cui la vicinanza tra un numero a l’altro diminuisce all’avvicinarsi al cento).

    Sin da quando ero piccola pensavo chiaramente che i colori sfumassero come in un arcobaleno su questa linea..

  • Zena - 16 agosto 2011 # 38

    0 nero
    1bianco
    2 giallo
    3 arancione
    4 oltremare
    5 rosso
    6 verde scuro
    7 terra di siena
    8 blu scuro
    9 viola
    anke le lettere le vedo in molte tonalità e una parola tipo nome di persona o di città mi piace in base alla tonalità che crea…

  • Donato - 11 ottobre 2011 # 39

    A rosa, B marrone, C bianco-grigiastro, D bianca, E gialla, F gialla un po’ più scura, G bianco-sporco, H grigio scuro, I bianco-celeste, L bianco-grigiastro, M gialla, N grigio-scuro, O giallo oro, P grigio-blu, Q grigio scuro, R grigio quasi nero, S rosso, T marrone, U quasi nera, V grigio, Zeta bronzo. Ogni parola ha poi un colore indipendente dalle lettere che la compongono, anche (e soprattutto) le parole astratte.

  • roxana - 29 febbraio 2012 # 40

    Ciao allora ci sono tanti che vedono i numeri ,le lettere,i nomi ecc a colori .Io sono sinestetica da piccola.Per me il 6 e azzuro in assoluto.
    1 e nero
    2 e giallo
    3 e rosso e delle volte rosa
    4 e verde
    5 e bianco
    6 e azzuro
    7 e violla
    8 e marrone
    9 e nero
    0 e o nero o bianco dipende dal contesto